13.5 C
Napoli
18 Aprile, 2024

Sorrento: il primo festival al mondo dedicato ai K-Drama le fiction televisive prodotte nella Corea del Sud protagoniste al teatro Tasso dal 14 al 17 marzo



K-Drama Festa, il primo festival mondiale dedicato alle serie televisive sudcoreane e alla cultura K, si svolgerà dal 14 al 17 marzo presso il teatro comunale Tasso di Sorrento. Un evento frutto di due anni di collaborazione tra studiosi italiani e sudcoreani, che si inserisce nelle attività per celebrare i 140 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Corea del Sud, e nell’ambito del gemellaggio tra Sorrento e la città di Gangneung, siglato nel novembre del 2021.
Dal 2020, la popolarità dei K-Drama in Italia è salita alle stelle, affascinando un pubblico di fan cresciuto così tanto da diventare uno dei più grandi in Europa, con 870mila persone solo nel 2021, in forte crescita, come attestato dal Rapporto “Analysis of Global Hallyu Status” pubblicato nel 2022 dal Ministero coreano degli Affari Esteri e dalla Korea Foundation.
K-Drama Festa mira a fornire una piattaforma per la comunità in continua espansione di fan e studiosi delle serie e della cultura sudcoreana. Il festival aspira a rafforzare le relazioni tra Italia e Corea del Sud in vari settori, tra cui il commercio, la politica, la cultura e il mondo accademico. Il sostegno di organizzazioni come Sapienza Università di Roma, l’Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, l’Istituto Culturale Coreano di Roma, Regione Campania, Campania Film Commission, ENIT e, naturalmente, il Comune di Sorrento, sottolinea l’importanza di questa iniziativa culturale.
Non a caso il ministro del Turismo, Daniela Santanchè, durante la sua visita a Seoul nel 2023, ha espresso l’augurio che i K-Drama possano fungere da ponte tra l’Italia e la Corea, favorendo sinergie positive nel turismo e nel consumo culturale. I K-Drama rappresentano infatti un esempio notevole di comunicazione dell’identità nazionale, fondendo perfettamente tradizione e innovazione.
K-Drama Festa comprende un festival di quattro giorni dedicato alle serie televisive sudcoreane alla presenza di celebrità, una conferenza accademica internazionale e uno scambio tra professionisti del settore dell’intrattenimento e del cibo. Sorrento è stata scelta come sede per la sua ricca eredità cinematografica e per la sua configurazione territoriale che consente accessibilità agli eventi sia a cittadini che turisti.
I momenti salienti del festival includono la conferenza internazionale “K-Drama Festa: bridging cultures, translating emotions” prevista al teatro Tasso il 14 e il 15 marzo con i saluti d’apertura dell’ambasciatore coreano in Italia, Seong-ho Lee e la partecipazione di eminenti studiosi, tra cui Jong-yil Ra, direttore del Baikbong Research Institute, e Ye Jin Chun, direttrice dell’Istituto Culturale Coreano.
Il pomeriggio del 15 marzo si prosegue con un incontro con la rivoluzionaria sceneggiatrice Kim Eun Hee (Kingdom, Signal, Revenant) e con la proiezione di “Road to Boston” alla presenza del regista Kang Jekyu.
Sabato 16 marzo si continua con gli eventi dedicati all’attore Oh Jungse (It’s ok not to be okay, Death Game, Sweet Home 2) e alle attrici Ye Jiwon (Thirty But Seventeen, Another Miss Oh, Never Twice) e Kim Hyeeun (Twenty-Five, Twenty-One, Itaewon Class, Dr. Romantic) e una cerimonia di premiazione la sera stessa resa glamour da esibizioni e dall’attesissimo red&blue carpet.
Il festival si conclude il 17 marzo con un evento in cui la serialità italiana incontra il K-Drama, a partire dalla serie di successo “Mare Fuori” (The Sea Beyond, Rai e Netflix) con la partecipazione di Maurizio Gemma della Campania Film Commission e vice presidente Italia Film Commission, il produttore Francesco Pinto, Lee Hwanjin di SBS, e il ceo di BA Entertainment, Billy Acumen, produttore dell’ultimo K-Drama hit Flex x Cop. La kermesse si chiude con un evento dedicato all’attore Yu Jun Sang, volto dei K-Drama più amati in Italia (Alchemy of Souls, The Uncanny Counter).
K-Drama Festa è realizzato in collaborazione con la Città di Sorrento da Lars-Laboratorio Romano di Semiotica, dall’Unità di Ricerca Spazio Urbano Creatività e Media di Sapienza Università di Roma e dal Baikbong Institute di Seoul. I contenuti sono gentilmente forniti da Netflix, Disney+, KBS, MBC e SBS.
Per assicurare un’esperienza coreana autentica e completa AT Korea Agro-Fisheries & Food Trade Corporation offrirà una degustazione di delizie coreane. Sabato 16 marzo, alle 13, all’interno del bistrot del teatro Tasso di Sorrento, dopo la proiezione dei film, sarà possibile gustare i piatti tipici della cucina coreana.
Sapori nuovi da conoscere e provare come il tteokbokki, gnocchi di riso saltati in padella e conditi con una salsa piccante di gochujang, gimbap, un roll di riso con verdure, carne e pesce, arrotolati in fogli di alga essiccata, mandu, tipici ravioli della cucina coreana e ramyeon, una zuppa a base di noodles, funghi, verdure e uovo.
In serata, cena di gala con Vip, istituzioni e le celebs dei più famosi K-Drama, nella suggestiva sede dell’Istituto Polispecialistico San Paolo, con la chef coreana Sun Young Koo e lo chef stellato Mario Affinita del ristorante Don Geppi del Majestic Hotel di Sant’Agnello.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli