24.4 C
Napoli
24 Settembre, 2021

Sant’Anastasia: nuova targa ai caduti per la festa nazionale




Un utilizzo positivo e propositivo dei social può contribuire a porre rimedio ed a sanare piccoli o grandi vandalismi: rimessa al suo posto una targa ai caduti della II guerra mondiale, in sostituzione dell’originale, risultata scomparsa.

Nuova ed in rame, è stata ordinata dall’Amministrazione e, come la precedente, è stata posizionata presso il ponte ferroviario della Circumvesuviana, sulla facciata del pilastro che dà su via D’Auria, in occasione della festa nazionale della liberazione.

Il sindaco Lello Abete ha raccolto la segnalazione fatta in rete da Ciro Colombrino, amministratore della pagina Sant’Anastasia Oggi, ed ha provveduto in merito, sulla scorta anche degli approfondimenti fatti dallo stesso Colombrino.

La targa originale – è rilevabile su Google la sua presenza e la sua scomparsa da un anno all’altro – risaliva all’episodio del ponte minato il 1/10/1943 dalla divisione tedesca “Panzer-Division HG” (la stessa che nello stesso giorno con una cannonata fece perire altri Anastasiani ricordati dalla lapide posta sulla facciata della chiesa di Santa Maria la Nova.), come riporta Sant’Anastasia Oggi.



La vittima per il crollo del ponte minato fu De Luca Giacomo di anni 38 – nato a Sant’Anastasia il 4/1/1905, deceduto il 1/10/1943 – “Riconosciuto partigiano combattente caduto”.



Potrebbe interessarti anche

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli