21.7 C
Napoli
20 Giugno, 2021

Marco Esposito: “Draghi sul Sud non discriminato? Il Sud è stato discriminato e umiliato. E adesso lo si vuole anche silente”



Di recente Marco Esposito ha commentato dal suo profilo facebook personale quanto detto da Mario Draghi in Parlamento in occasione dell’approvazione del Pnrr.

Sarà importante – ha affermato Draghi in un passaggio del suo discorso – evitare che i programmi straordinari al Sud siano compensati da una riduzione della spesa ordinaria. La prima lezione è però che il Sud non è stato discriminato: si potrà fare meglio, rimediare a qualche mancanza, ma non c’è una discriminazione colpevole”.



La tesi dell’assenza di discriminazione nei confronti del Sud è stata facilmente smontata dall’autore di Fake Sud.

L’Alta velocità che si ferma a Salerno, – ha scritto Esposito – gli zeri sui fabbisogni di asili nido applicati dal 2015, la perequazione integrale ma al 45,8%, le variabili fantoccio che tolgono assistenza se risiedi in Calabria e Campania, il fondo sanitario ridotto dove si muore prima, il turnover universitario bloccato dove i redditi sono inferiori, il fondone di sostegno ai comuni per il Covid distribuito in base alla ricchezza dei territori, il bonus per gli assistenti sociali ovunque tranne dove gli assistenti sono pochi…”.

“Il Sud – ha concluso l’autore di Zero al Sud – è stato discriminato e umiliato. E adesso lo si vuole anche silente”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli