11.2 C
Napoli
3 Febbraio, 2023

Scarole e fagioli: un piatto povero napoletano. A tavola con lo Chef Enzo De Rosa




Oggi propongo un piatto popolare napoletano, scarole e fagioli, particolarmente gradito nel periodo invernale. 

Il piatto Scarole e fagioli era anche chiamato Pignato magro, in contrasto con un altro piatto chiamato Pignato grasso, quest’ultimo meglio conosciuto come Minestra Maritata. L’aggettivo magro dipendeva dal fatto che si trattava di un piatto povero perché privo di carni; era quindi un piatto delle persone indigenti, che arrivavano a usare per la sua preparazione una parte delle scarole, quella più esterna, di norma destinata alle galline.

Sarà anche chiamata zuppa magra, ma è un piatto davvero unico,  molto nutriente, ricco di sali minerali, proteine vegetali e vitamine, ideale per disintossicare il nostro corpo.

Zuppa Scarole e fagioli

Ingredienti per 4 persone:

Preparazione:

Se usate i fagioli secchi, dopo averli tenuti una notte in ammollo in acqua e bicarbonato, lessateli facendo sobbollire a fuoco moderato per 30 minuti.
Una volta lessi, aggiungete un peperoncino, uno spicchio d’aglio, sale ed un filo d’olio e fate cuocere per 5 minuti in modo che si insaporiscano.

Pulire la scarola eliminando le foglie più dure ed eliminando il gambo centrale.

Lavare la scarola sotto abbondante acqua corrente, poi ancora grondanti d’ acqua mettete in una pentola, coprire con un coperchio e fate cuocere per 15 minuti rigirandole con un forchettone.

Scolare le scarole, unirle ai fagioli, mescolare la verdura con i legumi e lasciare insaporire a fuoco basso per qualche minuto.

Servite la zuppa di fagioli e scarole.

Buon appetito dallo Chef Enzo!
Chef Enzo De Rosa
facebook
 https://www.facebook.com/Enzo-lo-chef-a-casa-tua-1524926157802915/

 

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli