13.5 C
Napoli
18 Aprile, 2024

PdS, Cuccurese: “Razzismo di Stato, Meloni critica le sagre di De Luca e dimentica quelle di Salvini”



La Presidente del Consiglio Giorgia Meloni non perde occasione per sfoggiare la sua raffinata cultura istituzionale, raffinata si fa per dire, come quando, sulla base dei soliti pregiudizi antimeridionali, critica i finanziamenti delle sagre locali da parte della Regione Campania, ma si guarda bene dal fare la stessa cosa nei confronti dei finanziamenti degli eventi locali da parte delle Regioni settentrionali.

Insomma, due pesi e due misure: il bastone per gli “spreconi” del Sud e per i suoi avversari politici e la carota per i virtuosi del Nord e per i suoi alleati di governo.

Sul tema è intervenuto il Presidente del Partito del Sud, Natale Cuccurese, che, tramite i suoi canali social, ha osservato: “La Meloni afferma che i Fondi Europei spesi per finanziare in Campania ‘la festa del fagiolo e della patata, la rassegna della zampogna e del caciocavallo podolico’ sono spesi male. Nulla dice la premier sugli stessi fondi spesi per sagre ad esempio al Centro-Nord (feste di cui l’alleato di governo Salvini da anni è assiduo frequentatore e consumatore), visto che la Campania non è l’unica amministrazione regionale ad assegnare risorse ad attività del genere nel novero del comparto Cultura-Turismo, dato che ci sono sagre che mandano avanti intere economie locali in estate e autunno (dati disponibili su OpenCoesione). Forse per Meloni i fondi solo se spesi al CentroNord, casomai nelle Regioni amministrate dai suoi alleati leghisti, sono spesi bene?! E perché?”



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli