11 C
Napoli
23 Aprile, 2024

Lo storico Valentino Romano: “Fiction ‘Briganti’, polemica sterile, ribellismo contadino schiacciato tra opposte letture ideologiche”



Oltre questa fiction (‘Briganti’ in onda su Netflix dal prossimo 23 aprile, n.d.r.), il limite generale delle letture diverse del ribellismo contadino, a mio avviso, sta altrove: i ‘revisionisti’, nostalgici duri e puri (e spesso poco informati), interpretano e restituiscono come Storia la narrazione ideologica e romanzesca; gli accademici (spesso faziosamente informati), referenziandosi reciprocamente o autorefenziandosi, leggono e impongono la Storia e la storiografia come narrazione ideologica e scientifica da contrapporre all’altra, in difesa del fortino assediato dell’egemonia. In mezzo il dramma della ribellione contadina, gli uomini e le donne che – con il loro bagaglio di sofferenze, contraddizioni, umanità e disumanità (e, perché no, anche di idealità) – percorsero quel travagliato periodo”. Questo quanto osservato via social dallo storico Valentino Romano, uno dei massimi studiosi del brigantaggio meridionale, in relazione alla polemica scoppiata sui social dopo la recensione negativa alla fiction “Briganti” pubblicata ieri mattina da Leonardo Cecchi sul giornale online “Huffpost”. 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli