04102021In evidenza:

Il Napoli perde a Torino, ma dimostra di esserci per lo sprint finale

Napoli ben messo in campo e con il giusto piglio affronta la pari classificata Juve ad armi pari. Iniziò scoppiettante in Ronaldo prima e Zielinsky subito dopo che divorano il gol del vantaggio per le rispettive squadre. Vantaggio che arriva poco dopo per i bianconeri grazie ad una magia di Chiesa che ubriaca Insigne e Hisay servendo al bacio CR7 che non perdona.

Reagisce il Napoli con Fabian che spreca mandando alle ortiche un’ottima sortita azzurra da ottima posizione. Sul finale rigore SOLARE NEGATO a Zielinsky dove il mediocre Mariani ha ben pensato di non andare nemmeno al Var.

Ripresa dominata dagli azzurri seppur senza squilli di rilievo, che concedono il fianco ovviamente agli avversari, che si rendono più volte pericolosi fino al raddoppio bellissimo di Dybala che dopo tre mesi di assenza dai campi mette a segno un gran gol provando a spegnere le velleità azzurre che al minuto 88 realizzano con Insigne su penalty il 2-1 regalando un finale di gara speranzoso per gli azzurri che sbatte però sul muro bianconero.

Vince la Juve ma il Napoli c’è e come per la lotta Champions.

Aldo Nocera

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail