12.4 C
Napoli
24 Febbraio, 2024

I patrioti di FdI e i sovranisti della Lega vogliono affossare il Sud, De Luca e Emiliano si oppongono




L’autodefinitosi, ma solo a parole, governo patriottico e sovranista dei fratelli e dei fratellastri d’Italia, di Forza Italia a metà e della Lega Nord sta sferrando un attacco mortale al Sud, che, occorre ricordare, rappresenta il 40% del territorio peninsulare e il 34% della popolazione nazionale. Dal perpetuarsi del meccanismo perverso ed anticostituzionale della leva di porco della spesa storica, che ruba ai poveri per dare ai ricchi, all’azzeramento del fondo di perequazione infrastrutturale, dalla Zes unica, “più pilu per tutti”, al sequestro ricattatorio del fondo di sviluppo e coesione, passando per il regionalismo differenziato e discriminatorio di matrice etno-liberista, il disegno politico del sedicente governo patriottico e sovranista mira a desertificare il Sud a vantaggio del Nord. Insomma, scippi di Stato su scippi di Stato.

Il tutto, purtroppo, con la complicità dei soliti ascari meridionali, che, in cambio dei loro beceri interessi individualistici e clientelari, remano sistematicamente contro i bisogni, le istanze ed i diritti disattesi dei loro concittadini.

Ma non si faccia di tutta un’erba un fascio, in quanto, tra le classi dirigenti meridionali c’è chi, come il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca e quello della Puglia Michele Emiliano, si è mobilitato, e non da oggi, contro tale disegno eversivo, che mira ad elevare l’egoismo dei ricchi a nuovo principio costituzionale.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli