27.7 C
Napoli
5 Luglio, 2022

Unisob, bandita la terza edizione del Corso di perfezionamento in “Tutor autismo”




Nell’ambito dei percorsi di Alta formazione specialistica professionalizzante, l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli ha bandito la terza edizione del Corso di perfezionamento in Tutor autismo, il cui coordinatore didattico-scientifico è Fabrizio Manuel Sirignano, professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso lo stesso Ateneo.

Il Corso di perfezionamento – ha dichiarato Sirignano – intende formare Tutor professionisti dell’autismo e della disabilità intellettiva che siano in possesso di competenze scientifico-metodologiche e operative altamente qualificate per il supporto alle attività domiciliari di apprendimento scolastico di bambini, adolescenti e giovani-adulti con disturbi dello spettro autistico e disabilità intellettiva”.

Pertanto, la finalità del Corso – ha proseguito Sirignano – sarà la formazione di un professionista che sia in grado di effettuare un intervento di supporto coerente con quanto progettato ed agito dai terapisti, dai familiari e dai docenti, sia quelli curricolari che quelli di sostegno, al fine di contribuire ad un piano integrato di interventi finalizzati allo sviluppo globale del bambino/adolescente”.

L’obiettivo – ha specificato – è quello di fornire ai destinatari del Corso di perfezionamento: 1) informazioni scientificamente fondate sui disturbi dello spettro autistico e sulla disabilità intellettiva, al fine di comprendere al meglio i comportamenti e il funzionamento del bambino/adolescente/giovane adulto; 2) un quadro degli interventi terapeutici e dei modelli multidisciplinari integrati adottati; 3) una molteplicità di possibili approcci didattici. In questo modo, il Tutor professionista dell’autismo e della disabilità intellettiva sarà in grado di pianificare e gestire interventi pedagogico-didattici, anche domiciliari, di supporto al bambino/adolescente/giovane-adulto nello studio al fine di consentirgli un adeguato successo formativo”.

In sintesi, – ha concluso Sirignano – il Corso di perfezionamento intende formare professionisti a cui le famiglie possano rivolgersi come figure di supporto e che sappiano anche interfacciarsi con i terapisti, da un lato, e con i docenti, dall’altro”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli