11.7 C
Napoli
21 Aprile, 2024

Ritenzione idrica: cause, sintomi e prevenzione



La ritenzione idrica è un problema che coinvolge un numero sempre crescente di persone e assume connotati che non sono solo estetici. Vediamo insieme come capire meglio questo fenomeno e serviamoci di un articolo apparso su Greenme.

Innanzitutto, non confondiamo la ritenzione idrica, che è un ristagno e accumulo di liquidi che si localizza soprattutto su glutei, addome e cosce, con la cellulite che invece è l’infiammazione di tessuti. Le due fenomenologie sono simili come sintomi, ma profondamente diverse.

Le cause della ritenzione idrica sono quasi sempre dovute ad uno stile di vita sbagliato e/o ad un’alimentazione scorretta e alla sedentarietà. Ma in alcuni casi può essere dovuta anche a malattie o scompensi gravi, come problemi cardiaci o renali.

Uno dei rimedi naturali più diffusi e praticati è quello del largo consumo d’acqua (circa 2 litri al giorno) e l’assunzione di frutta e di verdura. Ovviamente, è bene rivolgersi immediatamente al proprio medico.

Gli alimenti da evitare sono: carboidrati raffinati, fritti, carne rossa e varianti grasse, burro, cioccolato, liquirizia, bevande zuccherate e gassate. È consigliato limitare il sale, i dolci, il caffè, l’alcol e i formaggi stagionati. Non bisogna, inoltre, assumere troppo latte.

Esiste una serie di altri consigli pratici: per proteggere la circolazione sanguigna e linfatica assumere vitamina C, svolgere regolarmente un’attività fisica (anche una camminata veloce di 30/45′ può andare bene per chi fosse sedentario), smettere di fumare e non portare tacchi alti.

Estetica Carol
Seguimi su facebook https://www.facebook.com/esteticarolina/



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli