14.4 C
Napoli
18 Aprile, 2024

O.R.A.!: IL Tarì al fianco dellle donne, per combattere la violenza. Il presidente Giannotti: “ci sentiamo chiamati in causa perché siamo di fronte ad una vera e propria emergenza sociale”



O.R.A.! IL TARÌ AL FIANCO DELLLE DONNE, PER COMBATTERE LA VIOLENZA
“ORA” è una richiesta di aiuto, ma anche una spinta al cambiamento”, per l’attore e drammaturgo napoletano, Salvatore Totaro, in scena dall’8  al 10 Marzo al teatro Teder di Napoli con una pièce teatrale ispirata a storie vere.
Osserva, Respingi, Agisci! O.R.A. l’acronimo, che definisce l’azione in un tempo immediato, ben sintetizza le tre parole-chiave simbolo dell’importante iniziativa nata e promossa dal Tarì, fiore all’occhiello dell’arte orafa campana ed eccellenza mondiale.
Partendo dal presupposto che il genere femminile e la donna, siano i gioielli più preziosi, lo scorso Novembre ha preso il via un’ampia campagna di informazione e sensibilizzazione promossa dal Centro orafo “il Tarì” contro la violenza di genere, dal titolo:  Osserva, Respingi e Agisci ORA.
Tre parole che, grazie alla sensibilità ed alla creatività dell’attore e drammaturgo napoletano Salvatore Totaro, diventano anche una pièce teatrale, che trasferisce sul palcoscenico del teatro Teder a Napoli, tutta la drammaticità di un tema attuale e che ogni giorno registra atti delittuosi in danno alle donne vittime di soprusi a cui soccombono.
Il lavoro teatrale di Totaro, in scena dall’8 al 10 Marzo al teatro Teder,  si colloca nell’ambito delle numerose iniziative di contrasto alla violenza di genere promosse dal Tarì da Novembre 2023, un impegno fortemente sostenuto dal Presidente del Centro orafo,  Vincenzo Giannotti.
Siamo di fronte ad una vera e propria emergenza sociale. – spiega il presidente Giannotti– Sono convinto che il tema della violenza richieda un approccio globale, non più soltanto limitato alla violenza di genere, ma ad ogni manifestazione di violenza, sempre più diffusa, in modo particolare, tra i giovani. Per questo motivo, mi auguro che questo lavoro teatrale, che condensa storie drammatiche, ma soprattutto porta in evidenza contesti culturali da abbattere, abbia una diffusione ampia e sia motivo di dibattiti e di approfondimenti”. Per dare vita al suo lavoro teatrale, Salvatore Totaro, si è ispirato a storie vere di femminicidi, che hanno insanguinato l’Italia da Nord a Sud, riadattandole in contesti diversi.
ORA è una denuncia sociale, una storia che tutti hanno il bisogno e il dovere di ascoltare.– sottolinea Salvatore Totaro– Perché dalla storia di chi ha sofferto, di chi ha subìto, di chi non è riuscito a reagire a violenze fisiche e morali, si può imparare a voltare pagina, attuando la giusta metamorfosi in questo mondo ormai anestetizzato da errate credenze radicate nella società patriarcale. “ORA” è una richiesta di aiuto, ma anche una spinta al cambiamento”.
Intanto, in questi mesi il Tarì ha dato vita a numerose iniziative anche con il supporto delle Istituzioni del territorio, tra cui l’Arma dei Carabinieri, che ha contribuito a registrare presso lo Studio Tarì, uno spot informativo sulle principali azioni, per prevenire e segnalare episodi di violenza. Ma vi sono state anche altre numerose azioni concrete tra cui interviste a giovani e imprenditori, oppure la collocazione in molte aree del Centro orafo, di cassettine, per la segnalazione anonima di forme di abuso o di stalking, fino alla distribuzione di oltre 6.000 spillette con il messaggio della campagna.
Proprio in occasione della settimana di attivismo internazionale sul tema della violenza di genere, il Tarì si impegna in una campagna di sensibilizzazione evidenziando il ruolo attivo, che tutti possono svolgere per contrastare la violenza di genere attraverso azioni semplici e tempestive e con il supporto delle Forze dell’Ordine. Per fare questo sono sufficienti 3 semplici azioni:
OSSERVA: Osserva i segnali di avvertimento di una relazione tossica: gelosia, controllo, isolamento, manipolazione, rabbia. Pensa alle possibili conseguenze di violenza psicologica e fisica
RESPINGI: Rifiuta ogni forma di manipolazione, allontanati, tronca e fai troncare ogni relazione tossica. Manifesta apertamente contro la violenza.
AGISCI: Parla con persone di fiducia, chiedi aiuto. Rivolgiti alle Forze dell’Ordine o chiama 1522.
Osserva, Respingi e Agisci, ORA! sarà in scena dall’8 al 10 Marzo al teatro Teder di Napoli, per poi proseguire, nei prossimi mesi, in un programma di collaborazione con le principali scuole della Campania, con l’obiettivo di sensibilizzare sempre più i giovani sul tema della violenza di genere.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli