14.4 C
Napoli
18 Aprile, 2024

Nola – Casoria, Campionato Regionale di Eccellenza 2023/24 a porte chiuse, ma il Casoria è stato escluso dal campionato



La decisione della Prefettura di Napoli di far disputare a porte chiuse la partita tra il Nola e il Casoria, nonostante il Casoria non faccia più parte del Girone A del Campionato di Eccellenza della Campania, è sicuramente sorprendente e solleva delle domande sulla tempistica e la coerenza delle decisioni.

L’esclusione del Casoria dal campionato è avvenuta in maniera ufficiale tre mesi prima della data della partita in questione, il che solleva interrogativi sul motivo per cui la Prefettura abbia preso questa decisione così tardi e senza tenere conto del cambiamento nella composizione del campionato.

La Prefettura ha citato valutazioni espresse dal Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive come motivo per la decisione di giocare a porte chiuse. Tuttavia, è discutibile se questa decisione sia stata presa in maniera appropriata considerando che il Casoria non è più una squadra partecipante al campionato.

Questa situazione solleva questioni riguardanti la coerenza e l’efficienza delle procedure decisionali delle autorità preposte alla gestione della sicurezza nelle manifestazioni sportive. Sarebbe auspicabile che in futuro le decisioni riguardanti le partite di calcio tenessero conto in modo tempestivo dei cambiamenti nella composizione delle squadre e del campionato, al fine di evitare situazioni simili e garantire una gestione più efficace della sicurezza degli eventi sportivi.

Il comunicato integrale: “Il Prefetto di Napoli, Michele di Bari, informa che, in relazione alla partita di calcio SS Nola 1925 – Casoria Calcio 2023”, in programma il 10 marzo prossimo presso lo stadio “Sporting Club” di Nola è stata adottata la seguente prescrizione: disputa della gara in assenza di spettatori.

Il provvedimento prefettizio è stato adottato, su analogo parere della Questura di Napoli, in considerazione delle valutazioni espresse dal Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive che, con determina del scorso 29 febbraio, ha evidenziato il pericolo di gravi turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica.”



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli