04112021In evidenza:

Il doppio gioco della Carfagna: perequazione a parole per il Sud e soldi al Nord

Sembra proprio che la Ministra per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna quando si tratta dei bisogni e dei diritti azzerati e limitati dei 21 milioni di cittadini meridionali ami giocare al solito doppio gioco praticato dall’Unità d’Italia ad oggi: per il Sud, parole e promesse, per il Nord, fatti e soldi.

Infatti, mentre da un lato sbandiera ai quattro venti l’esigenza di provvedere alla perequazione sociale ed infrastrutturale in favore delle regioni meridionali, dall’altro, con la dichiarazione relativa all’istituzione di una task force di progettazione presso il suo ministero a sostegno degli “azzoppati” Comuni meridionali, invece di rivederne i criteri si limita a mettere una pezza a colori al primo bando Next Generation da 700 milioni per asili nido e centri sociali polifunzionali, che, come ha denunciato Marco Esposito (Il Mattino, 30 marzo 2021), sulla base di quattro iniqui trucchetti contabili, sottrae risorse al Sud per assegnarle al Nord: 48 euro ai poveri e 52 euro ai ricchi.

Insomma, Mara Carfagna, la Ministra per il Sud che porta l’acqua al mulino del Nord.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail