11 C
Napoli
23 Aprile, 2024

Esercito Italiano e Forze dell’Ordine nella Terra dei Fuochi contro i reati ambientali



Nuove operazioni delle Forze dell’ordine e dell’Esecito impegnati nei controlli nella Terrra dei fuochi, in funzione di prevenzione dei reati ambientali. A programmarle e definirle le Prefetture e Questure di Napoli e Caserta, supportate dalla Cabina di Regia dell’incaricato del Ministro dell’interno per il contrasto ai roghi. Il bilancio complessivo conta 7 attività sequestrate, 8 persone denunciate e due furgoni sequestati con a bordo un carico di rifiuti di varia tipologia. Sottoposte a sequestro anche aree invase da rifiuti per oltre 5000 mq ed erogate sanzioni amministrative per un ammontare di più di 70.000 euro.

Una serie di verifiche è scattata su numerosi siti produttivi e commerciali (con un focus particolare per le officine meccaniche) tra Napoli, Cercola e Volla e poi nell’area tra Cardito, Caivano e Crispano. Analoghi controlli sono stati svolti a Parete, Trentola Ducenta, San Marcellino, Frignano, Casaluce, San Felice a Cancello e Arienzo. In parallelo, nell’area di San Vitaliano sono stati attivati diffusi controlli su strada, per un ampio filtraggio dei mezzi di trasporto presenti su quelle direttrici.

 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli