14.4 C
Napoli
18 Aprile, 2024

Calderoli attacca la sinistra ed offende i napoletani per occultare gli “scippi di Stato” ai danni del Sud



L’altro ieri, il Ministro per le Autonomie e gli Affari regionali, il leghista Roberto Calderoli, ha attaccato la sinistra ed offeso i napoletani per il loro “eterno chiagni e fotti“. Facendo leva sui più retrivi pregiudizi antimeridionali, e non è la prima volta, e denigrando gli esperti di sinistra come propagandisti senza assolutamente spiegare il perchè ed il per come delle sue critiche a loro rivolte, Calderoli non fa altro che occultare gli “scippi di Stato” ancora una volta perpetrati ai danni del Sud, sia quelli relativi all’azzeramento del Fondo di perequazione infrastrutturale, sia quelli relativi all’ultima revisione del Pnrr che anche per i trasporti taglia al Sud per dare al Nord. Una chiara operazione ideologico-politica di depistaggio che non fa altro che alimentare odi e pregiudizi che lacerano ancora di più il già sfibrato tessuto civile di un Paese sempre più diviso e diseguale. 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli