09152019In evidenza:

Boom di visitatori al San Carlo Oltre 3000 per le visite guidate

Sono stati oltre tremila i cittadini napoletani e i tanti turisti in gran parte stranieri che hanno partecipato alle visite guidate del Teatro di San Carlo.

I visitatori sono stati guidati alla scoperta della sala, del palco reale e del foyer degli specchi, accompagnati da un racconto che abbraccia la storia del teatro e le sue particolarità architettoniche, e ancora i Borbone e la tradizione musicale a Napoli, e naturalmente i grandi compositori e interpreti il cui nome è legato al Massimo napoletano.

Da inizio luglio a oggi sono stati oltre 10mila i visitatori in teatro, di cui il 62 per cento divisi tra turismo europeo e internazionale, con maggiori presenze di francesi, inglesi, cinesi e statunitensi. Tra le domande più frequenti rivolte alle guide, i grandi personaggi e i grandi artisti che sono transitati al Lirico di Napoli, curiosità su Carlo III di Borbone e la possibilità di salire sul palcoscenico.

Le visite guidate al San Carlo proseguiranno per tutto il mese di agosto (ad eccezione del museo Memus che riaprirà a settembre) in nove turni dalle ore 10.30 alle ore 18 (ingresso 7 euro).

I possessori dei biglietti acquistati da oggi fino al 31 agosto, avranno diritto a uno sconto del 10 per cento su tutti gli spettacoli in programma all’Arena Flegrea (basterà presentare al botteghino il tagliando della visita guidata): dal 15 settembre Barbiere di Siviglia con la regia di Riccardo Canessa nell’allestimento di Luzzati-Calì, e dal 23 settembre il balletto Cenerentola su coreografie di Giuseppe Picone.

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento