18.9 C
Napoli
25 Maggio, 2024

Somma Vesuviana: “Amministrazione con le spalle al muro, il sindaco ne prenda atto”



«Se i passati cambi in giunta e le polemiche in maggioranza avevano fatto immaginare uno stato di salute dell’amministrazione comunale non ottimale, le dimissioni di Salierno e lo strappo del gruppo “Insieme per Somma” ora autorizzano a pensare che questa amministrazione è in crisi profonda e a farne le spese sono esclusivamente la città e i cittadini». Così Celestino Allocca, consigliere comunale di minoranza e già candidato sindaco con Forza Italia, commenta i recenti avvenimenti politici a Somma Vesuviana, dove l’assessore Giovanni Salierno si è dimesso e il suo gruppo di riferimento, “Insieme per Somma”, ha lanciato pesanti accuse all’esecutivo.

«Quello che è accaduto dimostra innanzitutto che a sostenere il sindaco Di Sarno non è una coalizione ma un cartello elettorale all’interno del quale – stando alle parole dei consiglieri di Insieme per Somma – non vige né la democrazia, né il confronto. Sono sicuro che i consiglieri di Insieme per Somma ci hanno pensato mille volte prima di usare la locuzione “servi sciocchi”: se lo hanno fatto hanno le loro buone ragioni. Siamo dinanzi ad una situazione gravissima, come si evince anche dalla lettera dello stesso Salierno e dal resto del contenuto del documento del gruppo Insieme per Somma. Le parole sono importanti: oggi questa amministrazione è stata messa con le spalle al muro da una parte dei suoi (forse ex) esponenti», continua Allocca.



Celestino Allocca poi aggiunge: «Ormai è chiaro che al mio progetto politico nel 2017 fu opposto solo un coacervo di interessi, nel nome della voglia di potere. Fui sconfitto da Di Sarno ed accettai il responso delle urne: il sindaco, però, ora prenda atto del suo fallimento e ne tragga le conseguenze. Allestire una campagna acquisti per mettere insieme una parvenza di maggioranza sarebbe solo deleterio per la città. Somma Vesuviana merita di più».



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli