04182019In evidenza:

San Giorgio a Cremano: “Aldo Moro il professore” Borsa di Studio per gli studenti delle scuole cittadine. Domani incontro con il giornalista Rai Giorgio Balzoni

“Aldo Moro il professore” è il titolo dell’evento che si svolgerà domani, 9 febbraio alle ore 10.00, in Villa Bruno alla presenza di centinaia di studenti delle scuole superiori della città, che incontreranno Giorgio Balzoni, giornalista Rai e autore dell’omonimo volume sullo statista ucciso dalla Brigate Rosse 40 anni fa.

L’evento a cui parteciperà anche il sindaco Giorgio Zinno, è organizzato dalla Pro Loco e patrocinato dalla città di San Giorgio a Cremano. All’incontro con il giornalista e allievo universitario di Aldo Moro, seguirà la proiezione del film tratto dal libro, interpretato da Sergio Castellitto. Inoltre verrà bandita una Borsa di Studio, messa a disposizione dall’amministrazione, per gli studenti che presenteranno il miglior elaborato sul tema: “Storia e Vita di Aldo Moro”. L’evento di domani racconta un lato inedito e poco conosciuto del “cinque volte Presidente del Consiglio dei Ministri”, quello di professore universitario e del suo rapporto con gli studenti e in generale con i giovani, raccontato direttamente da Giorgio Balzoni, suo allievo.

L’amministrazione riconosce da sempre in Aldo Moro l’alto valore morale, politico e sociale, tanto da avergli intitolato la sala consiliare del Municipio lo scorso anno con l’obiettivo di rendere omaggio a colui che incarna i pilastri dell’attività amministrativa: inclusione, pluralismo sociale e compimento della democrazia. Inoltre sono stati già organizzati in città altri incontri con i più grandi esperti del Caso Moro, tra cui Gero Grassi che tra l’altro ritornerà a San Giorgio a Cremano il prossimo 12 marzo per incontrare nuovamente i ragazzi e trasmettere loro i principi dell’ azione politica del più grande statista italiano, ma anche i retroscena del suo barbaro assassinio.

“Oggi a distanza di 40 anni dalla sua morte, Aldo Moro è forse ancora il miglior esempio che possiamo dare ai nostri ragazzi – spiega il sindaco Giorgio Zinno. Moro è stato non solo un politico esemplare, ma anche da docente e da cittadino è stato capace di mettere in pratica gli ideali di democrazia, integrazione e diritti. Per questo abbiamo accolto la proposta di assegnare una borsa di studio agli studenti che vorranno approfondire la sua vita, cogliendone il valore profondo e la preziosa eredità che ha lasciato a tutti noi”.

Aldo Moro è un pilastro della nostra storia – conclude Pietro De Martino, assessore alla Cultura – Merita di essere conosciuto e la sua azione di essere tramandata tra i giovani. Sosteniamo iniziative che mettono al centro esempi positivi di vita e attività culturale e politica”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento