18.1 C
Napoli
19 Maggio, 2024

Regione Campania : De Luca come Caronte,è semilockdown fino al 30 ottobre. Stop a scuola, feste, cerimonie, ludoteche, ristorazione con orari.



#CORONAVIRUS
Dal 16 al 30 Ottobre in Campania scuole chiuse e divieto per l’asporto dopo le 21

In relazione alla situazione epidemiologica esistente, sono state adottate misure rigorose con il doppio obiettivo di limitare al massimo le circostanze di assembramenti pericolosi in ogni ambito, privato e pubblico, e con l’obiettivo di ridurre al massimo la mobilità difficilmente controllabile.

Queste le principali misure adottate: per il livello di contagio altissimo registrato anche nelle famiglie e derivante da contatti nel mondo scolastico, nelle scuole primarie e secondarie sono sospese le attività didattiche ed educative in presenza dal 16 al 30 ottobre.

Sono sospese le attività didattiche e di verifica in presenza nelle Università, fatta eccezione per quelle relative agli studenti del primo anno.

Sono vietate le feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose, in luoghi pubblici, aperti al pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente. Sono sospese le attività di circoli ludici e ricreativi.

E’ fatta raccomandazione agli Enti e Uffici competenti di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale in presenza.

A tutti gli esercizi di ristorazione è fatto divieto di vendita con asporto dalle ore 21. Resta consentito il delivery senza limiti di orario.

L ‘aveva promesso e l’ ha fatto.

Oggi il dato epidemiologico ha dato una positivita da oltre 1100 contagi, anche se solo 72 mostrano sintomaticita’ di contro a 1055 asintomatici in ottime condizioni di salute e in isolamento presso le proprie abitazioni.

Scelte che forse mostrano un dato imbarazzante.. Di come il Covid possa essere più strumentale che virale.

Un dato che riporta 9 morti in più giorni , su una popolazione che conta oltre 60milioni di abitanti non sembra poi essere chissà quale dato incontenibile.

 

Un ennesima “mazzata” va a quei settori che a fatica si sono rialzati dal primo lockdown :questa volta con orari che non si sa’se congegnati per un eventuale cerrosi epatica o perché il Covid è un play boy è adora dormire di giorno e uscire di sera rigorosamente in prima serata : il senso in affetto ancora non si è capreso, tantomeno su quale base scientifica si fonda.

Senza contare i più piccoli… Le loro esigenze di socialità.

E in questi 16gg cosa si farà? Si aspettera’che ci si contagi tutti con lentezza,(tanto non sarà la scuola a limitare o abolire i contagi, come di rimando non lo saranno nemmeno orari strani) o si ha intenzione di effettuare controlli di massa così da porre una volta per tutte un punto?

Per quanto tempo, lo sceriffo De Luca, ci terrà sotto il giogo dell’ emergenza, in sei mesi si poteva intervenire sulla sanità e tralasciare i comizi e comizietti… Ora cosa ne sarà? I bonus… Dove si troveranno?

Esistono ancora  diritti inviolabili in uno Stato Democratico? .

 

Olga Vicinanza



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli