25 C
Napoli
26 Maggio, 2024

“L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria”.



Si è svolto, riscontrando grande successo, l’evento sulla Shoah, presso l’Istituto Comprensivo Giuseppe Giusti di Terzigno, i ragazzi ed i docenti hanno presentato dei lavori svolti con grande dedizione e sensibilità, si è discusso anche del senso della Diversità e dell’ arricchimento che ne apporta. Interfacciarsi alle diverse etnie di differenti culture eliminando ogni forma di razzismo è il compito a cui è chiamato ciascun essere umano.

Ciò che ha contraddistinto l’evento è stato il collegamento con L’ I.C. Guzzo di Gimigliano (CZ), segno di una interazione che non teme le distanze, pertanto si ringrazia la professoressa Colacino e la Professoressa Scalzo.

Il relatore Bartolomeo- Theo Di Giovanni,  ha introdotto alcuni elementi della cultura ebraica leggendo dei versi della Torah, ha spiegato il significato del termine olocausto e Shoah, ma soprattutto ha esortato i giovani a coltivare le diverse forme del sapere.

E’ intervenuta la poetessa Gioconda Oliano che ha declamato i versi di un poeta campano testimone del  dramma della deportazione, inoltre con tono amorevole ed encomiastico si è rivolta agli allievi trasmettendo il valore  di accogliere l’altro senza la piaga del pregiudizio.

Il Sindaco Francesco Ranieri ha concluso con un discorso basato sulla volontà di superare ogni barriera di paura e soprattutto, ha detto ai ragazzi, di difendere chi vive  senza la capacità di difesa, di essere rispettosi verso tutto ciò che ci circonda.

Si deve evidenziare il ruolo e l’impegno dei docenti che sono riusciti ad organizzare la manifestazione che ha avuto una eco nazionale non indifferente, grazie alle loro capacità e alla disponibilità verso questo giorno, hanno fatto il modo che tale Memoria sia uno dei più grandi insegnamenti della storia.

Soddisfatta per il lavoro svolto la Dirigente Scolastica che accoglie sempre ogni proposta culturale atta alla crescita dei giovani.

Quindi un grazie accorato ai docenti: Prudenza Ambrosio, moderatrice, Maria Rosaria Fiocco, Virginia Padovano, Raffaele Salvati, Rosanna Cirillo, Silvana Casillo, Daniela Giugliano, Rosa Giugliano Auricchio, Antonietta Auricchio, Luisa Carbone, Maria Catapano, Filomena Caldarelli, Luisena Picariello, Massimo Manzi, Rosa Maria Del Priore, Anna Maria Capasso, Daniela Giugliano, ai professori Vastola e Mandile, che hanno organizzato la parte musicale.

Grazie al Dott. Giuseppe Arcilesi, che si è prestato come fotografo e alle Associazioni : L’Albero Verde della Vita, e Amedit (Amici del Mediterraneo), e un ringraziamento particolare a WikiPoesia nella veste del Dottor Renato Ongania, che diffonde con gioia ogni evento culturale che da rilievo al mondo culturale italiano ed estero.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli