18.1 C
Napoli
25 Maggio, 2024

La Città Metropolitana di Napoli a EnergyMed 2023 con i suoi servizi per l’ambiente



La Città Metropolitana di Napoli a EnergyMed 2023 per presentare i suoi servizi per l’ambiente. Anche per questa edizione, infatti, l’Ente di piazza Matteotti è presente con un proprio spazio espositivo nei Padiglioni della Mostra d’Oltremare che ospitano la Mostra Convegno sulla Transizione energetica e l’Economia circolare, inaugurata questa mattina proprio dal Sindaco del Comune e della Città Metropolitana di Napoli, Gaetano Manfredi.

“L’innovazione – ha affermato il primo cittadino a margine della cerimonia di apertura – rappresenta la chiave migliore per poter dare una risposta alla crisi energetica ma anche alla transizione ecologica. Solamente con un forte impegno tecnologico saremo in grado di trovare delle soluzioni che ci garantiranno maggiori risparmi energetici e quindi minore dipendenza dell’Italia dai Paesi stranieri ma anche un minore impatto dal punto di vista energetico sull’ambiente. EnergyMed è una fiera importante, che può dare tante indicazioni per gli stakeholder del settore ma anche dimostrare che questo è anche un campo dove c’è industria, tecnologia e lavoro in cui noi coniughiamo sviluppo, economia e protezione dell’ambiente. Un messaggio che parte da Napoli, dalla fiera più importante del Mezzogiorno”.

“Dal canto nostro – ha proseguito il Sindaco Manfredi – stiamo promuovendo molto le comunità energetiche, che sono una via per la produzione di energia rinnovabile che abbia anche un impatto sociale, nel senso che vengo redistribuita ai cittadini. Stiamo lavorando, poi, su una rete elettrica di distribuzione capace di gestire l’energia, dal momento che purtroppo Napoli ha una rete elettrica che risale a più di quarant’anni fa. Adesso, finalmente, insieme a Terna ed Enel si stanno facendo grandi lavori per rinnovarla completamente, così come anche le cabine elettriche. Questo ovviamente reca anche dei disagi ai cittadini perché abbiamo tanti cantieri in città ma è chiaro che è una condizione indispensabile. Con l’assegnazione della gara abbiamo anche iniziato la collocazione di colonnine elettriche per garantire il rifornimento al relativo parco auto e a fine anno cominciano le prime forniture di autobus elettrici, insieme con i lavori ai nostri depositi, per garantire anche un trasporto pubblico su gomma sostenibile. È un grande sforzo, stiamo mettendo in campo tanto lavoro, tanta tecnologia, tante competenze per consentire a Napoli di recuperare un po’ di ritardi accumulati negli ultimi anni e di diventare una città sostenibile a 360°”.

La Città Metropolitana a Energymed

Lo stand di Città Metropolitana punta invece i riflettori su alcuni servizi forniti dalla sua società interamente partecipata, la AR.ME.NA Sviluppo S.p.A., in particolare quello della verifica degli impianti termici e la gestione delle acque pubbliche.

Per la verifica degli impianti, il personale tecnico ARMENA provvede periodicamente, nei comuni con popolazione inferiore a 40mila abitanti, a controllare la corretta tenuta della documentazione di centrale o di impianto, esaminare le condizioni dei principali componenti, misurare il rendimento di combustione e le emissioni dei fumi in atmosfera (attraverso un apposito apparecchio chiamato analizzatore di combustione) e a rilasciare il rapporto di prova.

In relazione alla gestione idrica, la normativa prevede che chiunque intenda scavare un pozzo per attingere l’acqua del sottosuolo deve richiedere alla Città Metropolitana sia la preventiva autorizzazione alla trivellazione del suolo, sia la successiva concessione per lo sfruttamento.

I tecnici della società saranno a disposizione per fornire informazioni di carattere generale e specifico. Per i cittadini e le ditte di manutenzione degli impianti termici presso lo stand sarà possibile consegnare direttamente ai tecnici le autodichiarazioni (Rapporti di controllo di efficienza energetica e C.I.T.).

“La Città Metropolitana – ha sottolineato il Consigliere Metropolitano Delegato all’Ambiente, Rosario Andreozzi – ha investito con determinazione nel recupero ambientale, nell’efficienza energetica e nell’utilizzo delle fonti rinnovabili: impianti fotovoltaici sugli edifici scolastici, compostiere, case dell’acqua, la Polizia Metropolitana impegnata quotidianamente nella Terra dei fuochi, un attento utilizzo complessivo delle risorse ambientali. Ed è per testimoniare questo impegno che è presente in questi giorni a Energymed”.

Appuntamento, quindi, fino a sabato 1 aprile al Padiglione 6.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli