14.4 C
Napoli
18 Aprile, 2024

Città Metropolitana, area orientale e Nolano: via agli interventi per la manutenzione stradale per un milione e 250mila euro



Dalla Città Metropolitana di Napoli via agli interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza delle arterie stradali ricadenti nel gruppo B zona Orientale comparti 7 e 10.

È stato sottoscritto, infatti, questa mattina, nella sede dell’Ente in piazza Matteotti, l’Accordo Quadro relativo ai lavori di sistemazione dei punti critici e di pavimentazione – per l’importo di un milione e 250mila euro – delle arterie di competenza della Città Metropolitana ricadenti nei territori dei comuni di Afragola, Casoria, Nola, Acerra, Caivano, Marigliano, Mariglianella, Brusciano, Castello di Cisterna, Ottaviano, San Gennaro Vesuviano, Palma Campania, Pomigliano d’Arco, Casamarciano e Comiziano, per una rete stradale di oltre 120 km.

Le strade interessate rivestono una notevole importanza per gli elevati flussi di traffico veicolare: le opere da realizzare hanno come principale obiettivo quello del miglioramento del livello di sicurezza dei transiti e della viabilità.

Nello specifico, gli interventi previsti dall’Ente guidato dal Sindaco Metropolitano, Gaetano Manfredi, riguardano il risanamento profondo e superficiale della pavimentazione stradale, la sostituzione e l’installazione di barriere di sicurezza e dei giunti di dilatazione lungo gli impalcati di ponti e viadotti, l’adeguamento e la riqualificazione delle opere di regimentazione idraulica, la riqualificazione, l’adeguamento e il ripristino della segnaletica verticale e orizzontale, il taglio di erba, cespugli, arbusti ed essenze infestanti, oltre che la sistemazione di incroci e curve pericolose.

“Come Città Metropolitana – ha affermato il Consigliere Delegato alle Strade, Dionigi Gaudioso – stiamo proseguendo nell’opera di riqualificazione della rete stradale di nostra competenza. Anche per l’area orientale e il Nolano garantiremo la sicurezza degli automobilisti nell’ambito di un programma unitario di mobilità sostenibile”.

Il tempo utile per l’ultimazione dei lavori compresi nell’appalto è fissato in otto mesi, prorogabili per altri quattro, fermo restando il valore massimo dell’Accordo.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli