test
26.1 C
Napoli
22 Giugno, 2024

Cercola. Primo Consiglio Comunale e parola all’assessore Busiello.



Il 10 luglio 2023 c’è stato il primo Consiglio Comunale a Cercola presieduto dal presidente ad interim Santolo Esposito. All’ex candidato a sindaco, Antonio Silvano, dimissionario è subentrato Marco Picardi. Il sindaco Biagio Rossi ci ha tenuto a leggere la dichiarazione di dimissioni di Antonio Silvano, ecco alcuni stralci –“In un momento in cui nessuno si dimette, io mi dimetto. Non ho fatto iscrizione a nessuna lista o partito politico, la mia candidatura è stata una scelta di opportunità per il paese non per motivi politici. Preferisco lasciare il passo ai giovani”.

Il sindaco ha presentato la nuova giunta al consiglio mettendo in evidenza le prime cose fatte e i problemi riscontrati. In quest’ottica abbiamo incontrato l’assessore Busiello Domenico con delega a Ambiente, Aree verdi e decoro urbano, Sport e Attività produttive. Assessore quale situazione è stata trovata nel momento del suo insediamento? –“L’ambiente è un discorso molto importante e complicato. In primis la precedente  gara d’appalto non era consona allo smaltimento dei rifiuti perché in casa i cittadini differenziavano e poi però al momento della raccolta veniva tutto mischiato, quindi questo comportava un aumento del costo per il comune e per i cittadini. Con la nuova ditta, EcOffice, che si è aggiudicata la nuova gara d’appalto, che opera già in 8 territorio circostanti, tra cui Pollena ed Ercolano, già si sta intervenendo sulla raccolta: verranno prelevati solo i rifiuti previsti nei giorni stabiliti, al contrario i rifiuti rimarranno a terra. Lo scopo è abbassare la TARI ed avere un paese pulito. Per fare ciò ci deve essere un aiuto ed una partecipazione attiva da parte dei cittadini cercolesi che sono stati abituati, a causa della mala gestione avuta negli anni, a mischiare tutto. Quindi è necessario la collaborazione dei cittadini e dal mese di settembre cambieranno alcune cose”.

Come funzionano i costi per la differenziata? –“Il costo maggiore per il comune viene dal multimateriale, quindi prima di tutto per abbassare i costi bisogna diminuire il multimateriale. Per farlo è necessario che la raccolta differenziata venga fatta nel modo corretto, ed è stata assegnata alla ditta una quota per gli introiti di carta e plastica tutta a carico della ditta appaltatrice, quindi è interesse anche della ditta fare la raccolta in modo corretto per ottenere maggiori introiti. Il nostro obiettivo è portare la raccolta dal 40% alla quota prevista dalle normative green”.

Ci sono in mente dei progetti per sensibilizzare e coinvolgere maggiormente la cittadinanza?  -“Si, si è già pensato ad alcuni progetti, coinvolgendo anche la protezione civile. Cercheremo non solo attraverso manifesti e volantini, come fare la raccolta differenziata, ma parlando direttamente ai cittadini, cercando di spiegare di persona ai cittadini come fare la raccolta differenziata, spiegandolo agli amministratori di condomini che poi dovranno intervenire sulle strutture amministrate”.

A parte l’ambiente lei ha l’assessorato allo sport, avete già progetti? –“Non ci sono ancora veri e propri progetti da mettere in piedi perché non ci sono ancora soldi. Il nostro intento è dare spazio a tutti i cittadini che su tutto il territorio vogliano fare sport in modo sano. Nel momento del mio insediamento, ho subito risposto ad alcune richieste fatte dai cittadini per avere almeno un patrocinio morale, senza aggravio sulle casse del comune, ad esempio il 3×3 Spianto basket che si fa al Pala Platani il 15 luglio. La nostra intenzione non è solo cercare di soddisfare le esigenze di tutti i cittadini e potenziare le strutture già in essere, ma riportare alla luce e ridare la dignità che meritano anche a strutture che hanno fatto la storia di questo paese, delle ragazze e dei ragazzi di questo territorio, e per chi ha lasciato, a questo territorio, un’eredità importante, tra cui il campo di Basket Spianto. Inoltre vogliamo trovare su tutto il territorio zone che possano essere utilizzate per costruire campetti e coinvolgere i cittadini in primo piano per la gestione delle strutture”.

Cosa risponde a chi l’ha accusata di essere passato dall’altra parte? –“Io non sono passato dall’altra parte, sinceramente non condividevo l’azione politica della vecchia amministrazione e ho deciso di appoggiare questo nuovo progetto che ha portato poi alla vittoria di Biagio Rossi”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli