18.1 C
Napoli
19 Maggio, 2024

Cercola. Proclamato il nuovo consiglio comunale: maggioranza ed opposizione!



Oggi 21 giugno alle 11:30 nell’aula Consiliare del Comune di Cercola sono stati proclamati i nuovi consiglieri comunali che vanno così a formare il nuovo consiglio comunale dopo un anno di commisariamento.

I membri proclamati nella maggioranza sono: Santolo Esposito, Bentivoglio Giulio, Forte Manuele, Aprea Giusy, Giorgio Esposito, Grillo Salvatore, Mario Paudice, Visone Angelo, Esposito Pasquale, Manzo Caterina. Ai banchi dell’opposizione: Silvano Antonio, Sannino Pasquale, Fiengo Vincenzo, Savio Carrotta, Barone Vincenzo, Di Dato Luigi.

 

Dell’opposizione presenti alla proclamazione Pasquale Sannino e il consigliere Savio Carrrotta – “Faremo un’opposizione costruttiva, mirata a risolve i problemi della cittadinanza. Le cose da sistemare sono molte anche perché il commisariamento ha rallentato i lavori, come il PUC che abbiamo avviato nella scorsa legislatura, la mensa scolastica.”

 

A dirigere i “lavori” il nuovo sindaco Biggio Rossi – “Finalmente diventiamo operatavi da oggi, ce la metteremo tutta con le nostre competenze, in uno spirito di piena collaborazione con l’intero consiglio comunale per cercare di sviluppare il paese, risolvere i problemi che attanagliano i nostri cittadini. La giunta è in dirittura d’arrivo e verrà proclamata al primo consiglio comunale che si terrà a breve.” È all’ordine del giorno il problema del riconoscimento dei bambini nati dalle coppie omogenitoriali, cosa pensa in merito?  “Non so come sindaci quanto passiamo incidere sul tema delle coppie omogenitoriali, ma sicuramente i bambini sono un dono, come dono della natura o come dono di Dio, ed ogni bambino ha diritto ad avere la propria famiglia e di vedersi riconosciuti tutti i diritti.”

Tra i consiglieri della maggioranza presenti, Santolo Esposito, il primo eletto, dopo la sua esperienza con la vecchia amministrazione a queste elezioni ha deciso di candidarsi e dare fiducia a Biagio Rossi – “La separazione è avvenuta per scelte politiche diverse rispetto all’amministrazione precedente.  Per i voti ricevuti devo ringraziare oltre i cittadini che mi hanno votato, la squadra che mi ha supportato in questo periodo di campagna elettorale che non ha mai mollato. Tra le prime cose da fare e per cui mi impegnerò c’è l’intento di abbassare le tasse ai cittadini, tenere più pulito il paese, ripristinare la mensa ed il trasporto scolastico il problema è capire e vedere cosa hanno lasciato le amministrazioni precedenti. Io sono il consigliere di tutti, di chi mi ha votato e chi no, tutti i cittadini verranno rappresentati.”

Manuela Forte, la più giovane delle candidiate elette tra le file della maggioranza – “Io sono nata qua a Cercola, e conoscono abbastanza le esigenze dei cittadini. Un po’ di paura c’è perché è forte il senso di responsabilità che sento nei confronti dei cittadini e il voler far bene per cercare di risolvere i problemi quotidiani della cittadinanza, come riappiopparci delle aree comuni e avere cura del verde per poter vivere in un paese più pulito.”

Giorgio Esposito, centro destra oggi nella coalizione cha ha appoggiato il sindaco Biagio Rossi e per questo contestato da molti – “È importante aver fatto un passo indietro ideologico per il bene del nostro paese. Non ho rinnegato la mia ideologia politica ma era importante cercare di scardinare un sistema di governo che nel tempo non si era riuscito a rompere e cercare di dare un cambiamento al territorio insieme a delle donne e degli uomini che hanno avuto il coraggio di creare delle liste civiche al servizio della comunità. Le cose da fare sono tante, alcuni progetti del PNRR sono stati già approvati soprattutto per le aree più in difficoltà, ma il nostro obbiettivo è quello di cercare di distribuire gli incentivi del PNRR per riqualificare tutto il territorio.”

Angelo Visone, movimento 5 stelle che ancora è presente e regge sul territorio cercolese per il lavoro svolto da lui sul territorio – “Nell’immediato tra i nostri primi obbiettivi c’è da ripristinare il servizio mensa scolastica, e ripristinare i servizi di decoro urbano visto che dal primo luglio entrerà in servizio la prima ditta. Facendo fare alcuni interventi ancora alla vecchia ditta, situazione gestita per adesso direttamente dal sindaco.”

 

Giusy Aprea, lista Uniamoci per Cercola- “Riattivare le attività del quotidiano e puntare sui bambini ed i giovani, cercare di incrementare le offerte sul territorio per loro che sono il nostro futuro e non essere costretti a spostarsi spesso fuori comune.

”Il dottore Bentivoglio – “Prima cosa bisogna ricostruire tutto dal sociale al verde. Una delle cose fondamentali, dal punto di vista sanitario ed organizzativo, è quello di incrementare il trasporto dal centro e dalla periferia a dov’è l’asl perché bisogna cercare di far fare le prenotazioni nel distretto di Cercola e non al distretto di Volla soprattutto per gli anziani e per chi non ha un mezzo di trasporto.”

Caterina Manzo, ex assessore alla riqualificazione delle periferie e all’ecologia della scorsa amministrazione – “Nei primi 100 giorni la nuova amministrazione deve dare un segnale forte anche nella refezione scolastica ed il trasporto, qualcosa già si è iniziato a fare in alcune aree riprendendosi cura del verde, riappropriandosi di alcuni spazi e strade, cercando di riprendere in mano un po’ tutte le situazioni rimaste in bilico.”

Pasquale Esposito – “Tra i primi atti da fare c’è da ripristinare servizi essenziali per i cittadini soprattutto la mensa, il trasporto scolastico ed i servizi del comune che sono andati sempre di più deteriorandosi negli ultimi anni, basti pensare all’anagrafe. Vedere le risorse disponibili e reinvestirle sul territorio.”

Il consigliere Paudice, della lista “Liberi e forti”, da sempre legato al PD – “Sono felice di ritornare nel consiglio comunale, non mi rivedevo più nella gestione del partito a livello locale e quindi ho deciso di appoggiare il progetto di Biagio. Una delle prime cose che si possono fare è la refezione scolastica e ristabilire il decoro urbano, e far rivivere molti spazi lasciati abbandonati come il campetto di basket. Inoltre voglio fare una battaglia per far abolire la tassa delle paludi.”

 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli