13.7 C
Napoli
4 Dicembre, 2022

San Giorgio a Cremano, al via il rilascio della carta d’identità elettronica




Carta d’Identità elettronica. Dal primo novembre sarà possibile richiederla anche a San Giorgio a Cremano. La giunta, presieduta dal sindaco Giorgio Zinno, su indirizzo dell’assessore Pietro De Martino, ha approvato l’atto con il quale si dà al via al rilascio della nuova Cie, come disposto dal Ministero dell’Interno. Presso l’Ufficio Anagrafe del Settore Servizi Demografici, in via Galdieri 1, sono attive due postazioni dotate di attrezzature tecnologiche adatte al rilascio della nuova tessera.

La carta di identità elettronica, che ha le dimensioni di una carta di credito, dispone di un microchip a radio frequenza che rappresenta una componente di protezione dei dati e quindi fornisce garanzie di massima sicurezza per il cittadino e ne impedisce la duplicazione o contraffazione. Sulla carta di identità elettronica sono riportate la foto, le impronte digitali e il codice fiscale. Inoltre rappresenta uno strumento che consente anche l’autenticazione in rete da parte del cittadino, finalizzata alla fruizione dei servizi erogati dalla pubblica amministrazione.

Per il rilascio della carta di identità elettronica è necessario che i cittadini richiedano un appuntamento, presso gli uffici preposti , a partire dal 31 ottobre 2017, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e il martedì e il giovedì anche dalle ore 14.00 alle ore 16.00. Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Allo sportello l’operatore acquisirà le impronte digitali e il richiedente potrà fornire, se lo desidera, il consenso o diniego alla donazione degli organi. I costi per il rilascio ex novo della carta d’identità elettronica sono quelli imposti dal Governo nella misura di euro 16.79 più diritti fissi e di segreteria pari ad euro 5.21, per un totale di 22 euro. I documenti d’identità in versione cartacea resteranno validi fino alla naturale scadenza. Poi sarà obbligatorio effettuare la nuova Cie.

“Da tempo abbiamo avviato un percorso di innovazione  con cui  vogliamo rendere  più facile ai cittadini l’accesso ai servizi – spiega il sindaco Giorgio Zinno –  e la carta  di identità elettronica vi rientra a pieno titolo, essendo un documento che, oltre a garantire massimi standard di sicurezza, facilita l’utilizzo dei servizi della pubblica amministrazione. Il percorso da noi intrapreso comprende la digitalizzazione e la progressiva semplificazione burocratica“.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli