test
30.5 C
Napoli
19 Giugno, 2024

Poesia di Giuseppe Centore: “Cinematografico”



CINEMATOGRAFICO 

Ero solo, taxi driver.

Notturno, lo sciacallo.

Il nostro incontro inaspettato come il finale di fight club.

Io cercavo un amore fuori dai trend.

Io colpito dalla grande bellezza.

Ti guardavo non sapevo che dirti,

tu coinvolgente come in dirty dancing.

All’inizio difficile da capire, codice da vinci,

ora voglio solo che mi stringi.

Conto i giorni per rivederti come Ben in 21 contava le carte.

Io pronto ad amarti dal tramonto all’alba

come Beatrice amata da Dante.

Giuseppe Centore – Liceo “Brunelleschi” di Afragola (NA) 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli