27.7 C
Napoli
5 Luglio, 2022

Mariglianella: 17 Marzo 1861-2022 Buon Compleanno Italia!




L’augurio di “Buon Compleanno Italia!” è stato espresso anche da Mariglianella, a 161 anni dalla promulgazione della legge 4671, Torino 17 marzo 1861, che avviava la Costituzione del Regno d’Italia, con l’articolo unico a precisare: “Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e suoi successori il titolo di Re d’Italia”.

Un percorso storico che ha avuto altre tappe per giungere al suo definitivo compimento: la “Terza Guerra di Indipendenza” del 1866; la “Presa di Roma” del 1870; la “Prima Guerra Mondiale” 1915-1918.

Il 17 marzo è stata celebrata “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera”, istituita con la Legge n. 222 del 23 novembre 2012, per “una didattica  diffusa, i valori di cittadinanza, fondamento di una positiva convivenza civile, nonché di riaffermare e di consolidare l’identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica”. Presso la Casa Comunale, nell’Aula Consiliare, il Sindaco, Dott. Arcangelo Russo, il Presidente del Consiglio Comunale, Tommaso Esposito, gli Assessori Lina Ottaiano e Felice Porcaro, Vice Sindaco, i Consiglieri Comunali Ing. Giancarlo Tramontano, Pasquale Piccolo e Giovanni Corbisiero, delegato alla Scuola, il Comandante della Polizia Municipale, Luogotenente Geppino Petrella ed il Maresciallo Capo, Giovanni Bora, hanno accolto i ragazzi e ragazze dell’Istituto Comprensivo “Giosuè Carducci” guidati dalla Dirigente Scolastica, Dott.ssa Maria Grazia Avallone, Direttore Artistico il docente di musica, Antonio Rega, e l’operatore digitale, Sebastiano Emolo.

La cerimonia del 161° Anniversario è stata aperta dai saluti istituzionali del Sindaco Russo e della Dirigente Scolastica Avallone, poi gli studenti hanno suonato insieme al violinista, docente di musica, Vito Antonio Massaro e cantato in coro l’Inno di Mameli.

I presenti hanno espresso la solidarietà ai Paesi che soffrono la guerra ed invocata la Pace per tutti i popoli della Terra.

I ragazzi e le ragazze si sono alternati anche nella rappresentazione di alcuni passaggi della ricerca storica ed artistica, fatta con la guida dei docenti, inerente l’Unità d’Italia, il Tricolore e la Costituzione.

Infine hanno posto alcune puntuali domande, sulle leggi ed il funzionamento dell’Ente Locale, direttamente al Sindaco Dott. Arcangelo Russo il quale in apertura li aveva accolti con queste parole di benvenuto: “Questo incontro si svolge nella Casa Comunale di Mariglianella, la “Casa di tutti i Cittadini”. In questa sala, presieduta dal Presidente del Consiglio, vengono prese le decisioni più importanti nel solo ed esclusivo interesse della collettività del Comune di Mariglianella. Di solito, sono io a venire da voi, mi trovo spesso a scuola per cercare di risolvere qualche problema quando la preside mi contatta e per partecipare ad incontri formativi organizzati con tanta passione che aiutano nella crescita non solo culturale. […] La Proclamazione del Regno d’Italia, che oggi compie 161 anni, l’Inno Nazionale di Mameli, il Tricolore, sono ideali e valori importantissimi su cui avete sicuramente riflettuto con i vostri docenti. Guardate che la pace, la libertà, l’indipendenza, l’autonomia non sono sempre cose scontate. Tali valori sono stati conquistati con la lotta da parte di uomini e donne che credeva in essi e spesso hanno dato la vita per conquistarli. La pace, la libertà, la democrazia vanno preservate, alimentate ed apprezzate in tutta la loro importanza, alla luce di quanto sta avvenendo in un territorio non molto lontano da noi. Il popolo ucraino oggi sta combattendo per tutelare la sua esistenza, la libertà e la democrazia. L’invito che rivolgo a tutti voi è quello di riflettere su questi valori e soprattutto di onorare il sacrificio di tutti gli uomini che per essi hanno dato la vita e portare sempre in alto i nostri valori. Un ultimo invito vi rivolgo prendendo come spunto dalle parole di Don Ginetto, perché lunedì c’è stato un incontro di preghiera in chiesa durante il quale ha lanciato un messaggio importantissimo per la pace e l’amore. Oggi per poterli garantire dobbiamo alimentare l’amore, rispettare il prossimo, fare in modo che ci sia sempre un mondo di pace e quindi l’invito di oggi che è la festa dell’Unità Italia, dell’Inno Nazionale della Costituzione del Tricolore, è quello di riconoscere sempre l’importanza di questi valori, per sempre! Grazie”

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli