08252019In evidenza:

Il ritorno di Cavani: “Sogno di una notte di mezza estate.” Video e amarcord di momenti indimenticabili.

Fa caldo (purtroppo!), le cicale friniscono (e rilassano) e i pensieri giocano a rincorrersi.

E’ la solita serata nostalgica, un continuo oscillare  tra quello che vorresti cancellare e ciò che proprio non riesci a tenere lontano dal cuore. E il cuore di un napoletano non sa dimenticare e sa bene cosa vuole.

Le voci che si rincorrono di un possibile ritorno del Matador  in maglia azzurra riaccendono un sogno, un “sogno di una notte di mezza estate”, un shakesperiano, fantastico sogno.

E con Ronaldo alla Juventus, Nainggolan all’Inter, il Milan tra il cambio dirigenziale e i possibili movimenti di mercato, sembrerebbe alquanto paradossale restare, per il presidente De Laurentiis, sul ciglio a guardare gli altri presidenti della Serie A saltare verso possibili traguardi di gloria.



Se un primo passo avanti sarà riportare Edinson Cavani a Napoli, sarà chiaro a tutti che la compagine azzurra, per il nuovo anno calcistico, “non sarà a pettinar le bambole” come ha anticipato in conferenza Carlo Ancellotti.

Anche se le dichiarazioni del presidente negli ultimi giorni sono sempre lì a buttare acqua sul fuoco della passione dei tifosi, i ricordi del passato dell’uruguaiano a Napoli ritornano prepotenti e tengono viva la scintilla. Tra le tante giocate, di classe e raffinatezza, è come benzina quella al San Paolo contro il Lecce:

“Ha detto l’arbitro che dobbiamo giocare”, impazzì il telecronista,

“Noi vogliamo vincere”, reclamano oggi Napoli e i napoletani. E col Matador tutto può essere possibile.

Carla Rainone.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento