11 C
Napoli
23 Aprile, 2024

Il Carnevale di Palma Campania decreta la sua regina. Quadriglie in fermento, domani lo scrutinio dei voti



Si terrà alle ore 19:00 di martedì 20 febbraio, nella sala consiliare “Vincenzo Russo” del Comune, lo scrutinio dei voti che determinerà la vittoria finale dell’edizione 2024 del Carnevale di Palma Campania.

C’è grande attesa per conoscere l’esito dei giudizi espressi per ciascuna delle categorie di gara: nei giorni della Sfilata (4 febbraio), del Martedì dei Canzonieri (13 febbraio) e della Messinscena (17 febbraio), i giurati sistemati nelle varie postazioni del circuito cittadino hanno potuto esprimere le proprie valutazioni in merito al Maestro, alla Musica, ai Costumi ed alla Messinscena di ciascuno dei nove gruppi mascherati in competizione.

Tra i giurati che sono stati designati dalla Fondazione Carnevale di Palma Campania a valutare le varie performance figurano nomi di primo piano nel panorama artistico nazionale e campano, come le musiciste Barbara Buonaiuto (componente dell’orchestra italiana di Renzo Arbore) e Gabriella Colecchia, delle rinomate sarte di abiti teatrali quali Giuseppina Petricciuolo e Carmela Costabile, nonché apprezzati attori e showman quali Rosario Verde e Vincenzo Merolla.

Alla fine, la Quadriglia che avrà totalizzato il maggior numero di punti, conquisterà l’ambito Palio, che è stato istituito dal 2004.

Sabato 24 febbraio si svolgerà, infine, la cerimonia di premiazione dei vincitori, in compagnia del comico e attore Peppe Iodice.

I PRECEDENTI

L’Albo d’Oro del Palio del Carnevale di Palma Campania, fino ad oggi, conta cinque successi per la Quadriglia della Teglanum (2008, 2011, 2014, 2016 e 2017), quattro vittorie per il Comitato Storico degli Studenti (2006, 2009, 2012 e 2023), tre affermazioni per la Quadriglia dei Gaudenti (2013, 2019 e 2020), altri due successi a favore del Gruppo mascherato di Scusate il Ritardo (2010 e 2015) e del Comitato dell’Amicizia (2004 e 2007).

Il Palio non è stato assegnato nell’anno 2005 (annullato per commemorare le vittime dello Tsunami in Indonesia), nel 2018 (causa maltempo), fino ad arrivare agli anni 2021 e 2022, in cui la Festa non si tenne a causa dell’emergenza sanitaria determinata dalla Pandemia per Covid-19.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli