29.9 C
Napoli
28 Giugno, 2022

Giro d’Italia, il grande giorno: domani la Napoli – Napoli (Procida Capitale Italiana della Cultura 2022)




È arrivato il grande giorno: domani, sabato 14 maggio, la Corsa rosa arriva a Napoli per l’ottava tappa, che si svolgerà tra il capoluogo e il territorio dei comuni di Pozzuoli, Quarto, Giugliano, Bacoli e Monte di Procida per rendere omaggio a Procida Capitale Italiana della Cultura 2022 e valorizzare, anche grazie al suo traino, tutta l’area flegrea: il Lungomare di Napoli, Castel dell’Ovo, Posillipo, il Vesuvio, Puteoli, l’antica Baiae, Lago Patria e Liternum, la Fescina, i panorami di Monte di Procida, la Terra del Mito. Fervono i preparativi ovunque. A Napoli open village alla partenza e all’arrivo, nei comuni flegrei discoteche all’aperto con dj radiofonici e comici di Made in Sud, flash mob, maxischermi, animazione, visite guidate, finanche performance di canoa polo e moto d’acqua.

“Sarà una vetrina internazionale molto importante per la città e per tutta l’area metropolitana di Napoli, con uno sguardo particolare sull’area flegrea e su Procida Capitale Italiana della Cultura 2022. Abbiamo un territorio bellissimo, uno straordinario patrimonio culturale, storico, artistico, paesaggistico, enogastronomico, che merita un palcoscenico quale quello che il Giro d’Italia riesce a generare, con 200 Paesi collegati, con media da tutto il mondo e una ricaduta turistica ed economica molto significativa”. Il Sindaco Metropolitano di Napoli, Gaetano Manfredi, presenta l’ottava tappa del Giro d’Italia, che si correrà domani, sabato 14 maggio, e che porterà la carovana rosa sulle strade del capoluogo e dei comuni di Pozzuoli, Quarto, Giugliano, Bacoli e Monte di Procida.

Obiettivo della Città Metropolitana di Napoli, che ha promosso l’evento e lo ha sostenuto sotto il profilo finanziario, è quello di rendere omaggio a Procida Capitale Italiana della Cultura 2022 e di valorizzare, anche grazie al suo traino, tutta l’area metropolitana e quella flegrea in particolare.

“Sarà un giorno di festa  – prosegue Manfredi – che tutto il mondo potrà ammirare. Abbiamo lavorato tanto per farci trovare pronti a questo appuntamento, così come tutti i comuni dell’area flegrea che ringrazio per l’impegno e la grande vivacità dimostrati. Grazie a questo evento, infatti, si è creato un importante spirito di coesione istituzionale, con il coordinamento della Città Metropolitana, e anche un grande senso di comunità: la partecipazione dei cittadini, insieme con le Istituzioni, è stata straordinaria e ha consentito l’organizzazione di una miriade di iniziative collaterali  con una grande offerta culturale e turistica che il nostro territorio ha saputo mettere in campo”.

“La visibilità e la copertura mediatica che questa manifestazione porta con sé – conclude il Sindaco Metropolitano – darà luogo, sul lungo periodo, a un incremento stabile della richiesta turistica, grazie alla promozione e valorizzazione del territorio e delle eccellenze locali”.

La tappa di Napoli in tv: Rai 2 dalle 14 e tante altre ore di diretta

In Italia le trasmissioni inizieranno alle ore 12.50 su Raisport Hd con gli approfondimenti, le interviste pre-tappa e la partenza, prevista per le 13.30. Dalle 14.00 ci sarà il passaggio su Rai 2 per le fasi finali, fino alle 17.20 circa, quando si proseguirà, sempre su Rai 2, con il classico ‘Processo alla Tappa’. Alle 20 di nuovo su Raisport per una sintesi della tappa di circa un’ora

Inoltre, diretta integrale su Eurosport 1, canale 210 di Sky, a partire dalle 13.25, in streaming su Discovery Plus, Eurosport Player e Dazn. Diretta streaming su Raiplay.

Il percorso

La tappa, che prende il nome di Napoli – Napoli (Procida Capitale Italiana della Cultura), è di quelle che gli organizzatori definiscono ‘tappe mosse’: non certo, dunque, tappe per scalatori, ma nemmeno necessariamente destinate ai finisseur, ai velocisti. Una tappa breve, di soli 153 km, ma intensa, con un dislivello di 2.130 metri, che potrà regalare delle sorprese.

La carovana rosa si muoverà alle 13.30 da Piazza del Plebiscito. In senso tecnico la partenza scatterà alla Rotonda Diaz, intorno alle 13.35. Il gruppo salirà sulla collina di Posillipo e Coroglio, e da Agnano proseguirà nel comune di Pozzuoli verso la Solfatara. Da lì, percorrendo la Via Consiliare Campana, gli atleti giungeranno a Quarto, dove si immetteranno sulla statale per poi uscire a Lago Patria costeggiando l’area di Liternum, nel territorio del comune di Giugliano, e portarsi sulla vecchia via Domitiana. Proseguendo in direzione Pozzuoli, gli atleti entreranno nella penisola flegrea dove, partendo dal Lago Lucrino, effettueranno un circuito impegnativo di circa 19 km attraversando i comuni di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, da percorrere quattro volte. Due i traguardi volanti, uno al km 37,4, nei pressi del Lago Patria- Liternum, e un altro al km 115,7, a Bacoli, cui si aggiunge un gran premio della montagna di quarta categoria al km 118,7, a Monte di Procida. Al termine dei 4 giri si rientra a Napoli, sul lungomare di via Caracciolo, dove ad aggiudicarsi la vittoria – intorno alle 17.30 – si presenterà probabilmente un gruppo ridotto per la volata finale.

La competizione ciclistica sarà preceduta da una carovana pubblicitaria che distribuirà gadget lungo il tracciato e dalla 4ª Edizione del Giro-E, manifestazione non competitiva con biciclette assistite con motore elettrico che effettuerà un percorso di soli 100 Km.

A Napoli open village al Plebiscito e Giroland all’arrivo alla Rotonda Diaz: il pubblico ‘entra nel Giro’

Incantevole il percorso cittadino che i corridori si troveranno ad affrontare, una volta alla partenza e, in direzione contraria, all’arrivo. Il Lungomare, Castel dell’Ovo, la collina di Posillipo, Coroglio, con il golfo e il Vesuvio a fare da cornice.

Ma anche i visitatori avranno dei bei momenti da trascorrere. Già dalle prime ore del mattino sarà possibile, infatti, visitare l’open village del Giro, che sarà allestito in piazza del Plebiscito. Lì saranno installati il podio sul quale avverrà la cerimonia del foglio Firma, il palco animazione con pr & hospitality e il villaggio commerciale – all’interno del quale ci sarà anche uno stand in cui Città Metropolitana, Comune di Napoli e tutti gli altri Comuni passaggio di tappa esporranno le eccellenze del territorio – con showcase e altre performance. Si potrà assistere, inoltre, alla sfilata cittadina del Trofeo “Senza Fine” del Giro 100 – la coppa, a forma di spirale, che sarà assegnata al vincitore finale – all’incolonnamento con le ombrelline e si potranno incontrare da vicino i corridori.

Attraverso un percorso, che per l’occasione sarà pedonale e che si snoderà lungo via Cesario Console, via Caracciolo e le strade adiacenti per circa un chilometro e mezzo, si potrà raggiungere l’area dell’arrivo, previsto proprio su via Caracciolo all’altezza della Rotonda Diaz.

Atmosfera entusiasmante anche sulla linea del traguardo, dunque, dove il pubblico potrà assistere al trionfo e alla premiazione del vincitore. La Villa comunale sarà aperta.

Insieme con animatori, ballerini, giocolieri e performer circensi, sul Lungomare ci sarà anche Giroland, il nuovo format di villaggio commerciale del Giro rinnovato con una nuova identità, struttura e contenuti, con quattro spazi dedicati alla storia e ai simboli della Corsa Rosa, attività di intrattenimento e di engagement. Anche lì i visitatori potranno ammirare il Trofeo e conoscere le tappe chiave della Storia del Giro d’Italia, anche attraverso un’esposizione Maglie Rosa storiche, contenuti video e audio. Spazio anche per il Giro d’Italia Virtual che permetterà ai visitatori di pedalare virtualmente sui percorsi della Corsa Rosa, oltre che per il gioco da luna park e il Chiosco Rosa di San Gabriel, il punto aperitivo di Giroland. L’ingresso è libero.

L’apertura del villaggio all’arrivo è prevista per le 14.00, mentre quello alla partenza, allestito a piazza del Plebiscito, sarà visitabile già dalla prima mattinata.

Per il Giro-E sarà allestita un’esposizione alla Mostra d’Oltremare, che sarà visitabile nei giorni di sabato 14 e domenica 15 maggio, orari Mostra, con performance, showcase e tanto altro per chi vorrà avvicinarsi a questo nuovo modo, rispettoso dell’ambiente, di intendere la mobilità.

Il Giro nell’area flegrea

  • A Giugliano si balla tra l’area archeologica e il Giro, con Gianluca Manzieri e Luisa e Floriana di Made in Sud. Flash mob dei bimbi al passaggio dei corridori

Per il passaggio di tappa Giugliano si tinge di rosa. Il Lago Patria e il Parco archeologico di Liternum faranno da cornice al passaggio del gruppo con il traguardo volante proprio davanti a quella che fu la casa di Scipione l’Africano.

E proprio nell’area del lago e di Liternum l’amministrazione comunale ha promosso un fitto calendario di eventi per far sì che l’appuntamento sportivo si trasformi in una vera e propria festa. Si parte dalle 11 con l’animazione curata dallo speaker radiofonico Gianluca Manzieri che, dal grande palco installato per l’occasione, scandirà i tempi e accompagnerà tutti a suon di musica. Con lui DJ Pandemonio e Savio Fiore DJ. Saranno sul palco a salutare il pubblico anche Luisa e Floriana di Made in Sud, il programma di satira di Rai 2.

Nell’area predisposta all’accoglienza del pubblico ci saranno anche un’esposizione di bici vintage, rievocazioni storiche curate dall’associazione Archivio Giuglianese, una zona dedicata allo Street Food e, al passaggio dei corridori, un flash mob curato dai giovani alunni dell’istituto Don Salvatore Vitale e dell’VIII Circolo Didattico. Il pubblico potrà seguire la corsa sul maxischermo attraverso le immagini Rai.

  • A Quarto animazione e un video emozionale per la valorizzazione della Fescina

Il Comune di Quarto ha organizzato per sabato mattina, nello spazio antistante la scuola elementare “Giovanni Falcone” di via Campana, lungo il percorso della tappa, una serie di iniziative con animazione per gli alunni e le alunne di Quarto. Altri stand con animazione per i bambini saranno allestiti lungo l’intero percorso di via Campana. Il Comune, poi, insieme al Parco Archeologico dei Campi Flegrei, ha realizzato un video emozionale per promuovere i due monumenti del primo secolo avanti Cristo della Villa Rustica del Torchio e della necropoli funeraria della Fescina. Quest’ultimo monumento è stato inserito nel censimento dei Luoghi del Fai e si è classificato al primo posto tra quelli della Campania.

  • A Bacoli il gruppo tra vestigia romane e il Castello Aragonese. Performance di canoa polo, visite guidate alla casina Vanvitelliana e maxischermi

A Bacoli, il Giro d’Italia attraverserà quasi tutti i siti archeologici presenti sul territorio. Le rovine dell’antica città di Baiae, con il complesso delle Terme di Baia e i templi di Diana e Venere visibili lungo la strada di Via Lucullo e, appunto, Via Terme Romane.

Percorrendo via Castello, si arriva alle pendici del Castello Aragonese di Baia, una fortezza cinquecentesca, edificata sui resti di una villa romana appartenuta a Giulio Cesare, e poi ristrutturata dai Borbone nel Settecento. Un fortino inespugnabile, oggi sede del Museo Archeologico dei Campi Flegrei, inaugurato nel 2008, contenente i resti archeologici di Bacoli, Baia sommersa, il Sacello degli Augustali rinvenuto a Capo Miseno, l’acropoli di Cuma e Rione Terra.

A Cuma, al confine tra Bacoli e Pozzuoli, sorge l’acropoli in cui i resti del Tempio di Apollo e delle persistenze archeologiche di epoca romana si sovrappongono a quelle della colonia greca, la prima polis greca in Italia. All’interno del complesso vi è l’antro della Sibilla, sacerdotessa di Apollo, l’oracolo a cui tutti si rivolgevano per conoscere il futuro.

Al Fusaro, invece, il Giro attraverserà Via Giulio Cesare e Via Ottaviano Augusto. A due passi c’è il Complesso Borbonico con la Casina Vanvitelliana, casino di caccia e pesca, realizzato da Luigi e Carlo Vanvitelli per conto di Re Ferdinando IV di Borbone.

Fitto anche il programma delle iniziative che potranno essere vissute aspettando la carovana rosa. Alle 9 la sfilata della banda musicale per le vie della città, alle 10 il mercatino dell’artigianato in via Gaetano de Rosa, alle 10.30 e alle 11.30 rispettivamente performance di canoa polo e esibizione velistica, alle 12 l’apertura della zona food in Villa comunale, dove sarà installato anche il maxischermo per seguire la tappa. Maxischermo anche al Parco borbonico del Fusaro, dove dalle 10.30 saranno attivi un’area food, visite guidate per la Casina Vanvitelliana e il Complesso Ostrichina, il percorso naturalistico del Fusaro e Parco della Quarantena, gonfiabili e animazione per i più piccoli.

  • Pozzuoli saluta il Giro e Procida con un grande show

Il Giro d’Italia costeggerà alcuni dei siti archeologici e naturalistici più significativi della città di Pozzuoli: l’Anfiteatro Flavio, lo Stadio di Antonino Pio, il Parco Archeologico di Cuma,  il Lago d’Averno e il Lago Lucrino.

Per l’arrivo del Giro e per salutare Procida Capitale, Puteoli ha preparato un grande show, che si svolgerà nel suggestivo scenario di Piazza a Mare sabato 14 e domenica 15 maggio, alle ore 21.30, con ingresso libero. “Pozzuoli, la città che arde, mostra al mondo le sue meraviglie…” è uno spettacolo del Festi Group, un gruppo che ha reinventato lo spazio della festa e della scena a cielo aperto, ritagliato su “misura” per questo luogo, con evidenti richiami identitari alla terra ardente di Dicearchia.

  • Monte di Procida, panorami, campioni dello sport e moto d’acqua

Uno dei punti forti della tappa dell’area metropolitana di Napoli sarà il “panorama” di Monte di Procida. La “terrazza dei Campi Flegrei” si affaccia su Ischia, il più antico avamposto greco in occidente, su Cuma e su Procida, avamposto miceneo, e costituisce uno dei valori culturali più importanti della città. I ciclisti correranno lungo i costoni tufacei con la Breccia museo, le coste digradanti con i vigneti, e ammireranno il panorama sulle rotte dell’antichità e sulla caldera vulcanica dei Campi Flegrei (belvedere su Cuma, belvedere Stupor Mundi) con vista sul porto, sulla spiaggia di Acquamorta, sull’isolotto di San Martino.

Ricco il programma di iniziative messo in piedi dal Comune: performance musicali, animazione e maxischermo in Piazza XXVII Gennaio, esibizioni di ginnastica aerobica, pattinaggio artistico a rotelle, taekwondo e basket presso la Palestra Aldo Romeo con ospite il campione olimpico di scherma Sandro Cuomo; omaggio a Procida Capitale Presso belvedere “Albachiara” e stand di accoglienza con animazione al Giro d’Italia all’inizio di via Panoramica. Alle 12.30 l’inaugurazione di un murale presso l’ISS Vespucci, sempre in via Panoramica, mentre a Corso Umberto si potrà assistere a performance di street soccer e street volley.

Alle 15 circa, subito dopo il primo dei 4 passaggi di tappa previsti, ci sarà un’esibizione di moto d’acqua nel canale di Procida.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli