test
29.5 C
Napoli
18 Giugno, 2024

“Fatti di-versi ma tutti uguali siamo…poesia”



DIVERSITA’ E INCLUSIONE: ABBATTERE LE BARRIERE PER UNA SOCIETA’ PIU’ EQUA.

Un evento per l’inclusione delle disabilità nel sociale. Una sinergia che ha messo in luce ragione e anima. Lucia Di Ruocco, presidente dell’Associazione La Crisalide ha creato un evento innovativo e una meravigliosa collaborazione con La Bottega dei Maestri della stilista Amelia Buda.

Ieri sera la “Villa dei Cesari” a Gragnano ha fatto da sfondo a questo evento in cui l’anima e non il corpo si sono mostrati. Una rete di associazioni del territorio a sostegno di questo evento. Un tema molto sentito da Anni D’Argento di Virginia Sicignano, dalla FIDAPA con la Presidente Mariagiovanna Vitale.

Tra i presenti alla serata l’assessore alle politiche sociali del comune di Gragnano Stefania Diligente Tizzani e l’ex consigliere regionale Alfonso Longobardi, il cui impegno sul tema dell’inclusione non è mai diminuito e ultima, non per importanza, la campionessa paralimpica Giusy Sbaglio che del suo coraggio ha fatto un motto di vita.
Accese le luci dei riflettori abbiamo vissuto momenti che hanno riacceso i cuori, il coro “Note Vibranti” di Carmine Lupo e Antonietta Cuomo ha fatto vibrare le corde della nostra anima. Ecco alcune delle parole che sono rimaste nella mia mente e nel mio cuore “siamo tutti diversi ma infondo uguali, non ci sono barriere se non quelle mentali”.. Tra i contributi che hanno visibilmente commosso il pubblico e degno di nota, ci piace ricordare quello dell’associazione Grania narrato dalla voce di Mariangela Giordano e rappresentato da ballerini e attori di Laboart: La Lettera. Una rappresentazione toccante dello stato d’animo di una ragazza Anna, costretta dalla vita a non potersi sentire libera di esprimere le proprie emozioni attraverso il ballo, così traduce in parole le ferite della sua anima che uno stato ed una società quasi del tutto assente hanno provocato e solo chi vede “l’essenziale” riesce a comprendere.
Concludono l’evento la sfilata di abiti di Amelia Buda indossati dai soci delle associazioni presenti e dai ragazzi dell’associazione La Crisalide e un girotondo di persone che si tengono per mano. Un girotondo in cui sono perfettamente visibili il cuore e l’anima di tutti quelli che si sostengono tenendosi per mano. Un messaggio profondo che fa ben comprendere l’esigenza dell’esserCI…sempre

Un evento che ha messo in luce l’inadeguatezza del sistema sociale, la non costante presenza della politica che si nasconde dietro il momento e l’errata convinzione che le giornate per la sensibilizazione bastino a far sì che temi così delicati possano trovare una adeguata risoluzione. L’ Inclusione è un concetto che esula dalla diversità tra le persone, è un concetto che va rivalutato e contestualizzato nel rispetto dell’altro. Le disabilità non possono e non devono in alcun modo precludere alla persona le possibilità di vivere una vita all’altezza delle proprie prospettive.

Un ringraziamento particolare alla signora Anna Cascone che ha reso possibile questa condivisione di emozioni che volavano leggere sulle ali delle farfalle portate dai giovani de La Crisalide, che hanno voluto ringraziare la padrona di casa con una targa.

 

l’essenziale non e’ visibile agli occhi, non si vede bene che con il cuore

alcune foto degli eventi più salienti dell’evento



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli