23.9 C
Napoli
17 Settembre, 2021

Capri: il racconto un passeggero del bus: “L’autista ha cercato di salvarci”




“L’autista ha cercato di salvarci“. Sono state queste le parole dette da uno dei passeggeri a bordo del bus coinvolto nel tragico incidente di Capri, avvenuto lo scorso 22 luglio.

A “La Vita in Diretta” il testimone, ascoltato anche dagli inquirenti, ha raccontato di come l’autista, Emanuele Melillo, 33 anni, abbia cercato di tenere il mezzo in strada, dopo che una ruota aveva urtato il marciapiede.

Le parole del testimone “Mi è sembrato di vedere la scena dall’esterno del bus. La ruota ha toccato il marciapiede, come se fosse fuori asse. L’autista ha cercato di sterzare: ha appoggiato anche la testa al finestrino come voler accompagnare la manovra. Poi ho visto la ringhiera venire meno ed ho sentito il bus scivolare, come se fossimo in un frullatore. Non so cosa abbia causato l’incidente. So solo che oggi siamo quì a raccontarlo. Mi dispiace solo per quel povero ragazzo“, ha raccontato il testimone.

L’ autista ha perso la vita, sarebbe  diventato di nuovo papà. Nell’ incidente sono rimaste ferite altre 23 persone, alcune in maniera grave.

Intanto si continua ad indagare. Oltre alle parole del testimone, anche l’autopsia escluderebbe un malore per l’autista prima dell’incidente. Sul luogo della tragedia è stato anche effettuato un nuovo sopralluogo del magistrato e sono stati fatti passi in avanti per la rimozione della carcassa del bus Atc. Presto, infatti, si potrebbe procedere con un elicottero del Soccorso alpino fluviale di Napoli. L’idea è quella di spostare la carcassa del bus per permettere i rilievi in altro luogo.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli