04212018In evidenza:

San Giorgio a Cremano: Anch’io Presepio chiude con i bambini Martedì 16 gennaio in Villa Bruno il maxi presepe di cioccolato di Sabatino Sirica

200 studenti delle scuole primarie della città per chiudere in nome della tradizione e del folklore, la mostra presepiale “Anch’io presepio” che ha attirato centinaia di persone durante l’arco delle festività natalizie in Villa Bruno.

Martedì 16 gennaio, alle ore 10.00, nel palazzo della cultura sangiorgese, saranno protagonisti, non solo le creazioni presepiali dei maestri campani ma anche il maxi presepe di cioccolato del pasticciere Sabatino Sirica che, al termine dell’evento verrà distribuito in varie parti ai bambini presenti.

Quest’anno inoltre, a celebrare il successo della XXIV edizione, vi saranno anche attori in maschera che spiegheranno ai più piccoli la  storia di alcuni personaggi tipici del presepe napoletano e il maestro di arte presepiale, Fransceco Testa,  che mostrerà loro, coinvolgendoli nella creazione, come i realizzano i volti di pastori con l’argilla.



Grazie alle associazioni sangiorgesi Amici del Presepio e Ferdinando e Don Ippolito infatti, i bambini avranno l’opportunità di conoscere, divertendosi non solo l’arte ma anche le origini di una tra le tradizioni più antiche e consolidate della cultura partenopea.

All’evento sarà presente il sindaco Giorgio Zinno, l’assessore alla cultura, Angela Viole e al Patrimonio, Pietro de Martino, oltre al pasticcere dell’Unicef Sabatino Sirica, al presidente dell’Associazione Anch’io Presepio, Bruno Buiano e ai vari rappresentanti delle altre associazioni che collaborano all’iniziativa.

Mentre domenica 14 gennaio, ai maestri presepisti verrà consegnato un attestato di partecipazione e ringraziamento per l’impegno e la passione con cui ogni anno offrono alla città di San Giorgio a Cremano la possibilità di essere punto di riferimento per la tradizione del presepe in Campania.

L’evento si ripete ogni anno – commenta il sindaco Giorgio Zinno –  arricchendosi di volta in volta di nuovi ed interessanti spunti capaci di somministrare ai piccoli alunni delle scuole cittadine, pillole di cultura e conoscenza. A loro è affidato il nostro futuro che non deve dimenticare il passato, passando per la tradizione delle nostre terre. Quella di martedì sarà però anche una festa – conclude – che vedrà animazione e dolcezza grazie al goloso presepe firmato Sabatino Sirica”. 

“La cultura passa anche per la memoria  – aggiunge Angela Viola – e le opere d’arte presepiale che sono rimaste in esposizione per più di un mese, ne sono la testimonianza. Iniziative come questa hanno il merito di riunire la collettività intorno alla tradizione ma con lo sguardo proiettato al futuro”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Puoi essere Loggato a postare un commento.