27.4 C
Napoli
28 Settembre, 2021

Yari Cecere premia Ludovica Nasti per la sostenibilità a favore del corto “Fame”




Serata dedicata ai giovani di talento al Social World Film Festival diretto dal regista Giuseppe Alessio Nuzzo, ed è in quel contesto che l’imprenditore Yari Cecere viene coinvolto per premiare all’Arena Fellini della SS. Trinità e Paradiso, il talento dell’attrice Ludovica Nasti, protagonista di Fame, cortometraggio a cui Cecere ha voluto dare patrocinio.

«Sono rimasto molto colpito dallo spaccato di vita presentato dal corto “Fame” che, ancora una volta, accende un faro sul divario tra “quartiere ghetto” e “quartiere bene” – ha raccontato Yari Cecere, CEO della holding Cecere Management, che ha poi proseguito –  Questo divario oggi, dovrebbe essere tra i primi punti dell’agenda politica, attraverso la pianificazione di progetti di rigenerazione urbana che possono impattare notevolmente sulla vita, il comportamento e le scelte dei cittadini. La rigenerazione urbana delle città è un concetto molto ampio, che oltre a comprende la mera riqualificazione fisica di zone urbane, integra anche aspetti ambientali, economici, sociali e culturali, coinvolgendo direttamente le comunità che vivono o vivranno i luoghi riqualificati, come opportunità di rinnovo sociale. Per questo ho accettato di sposare questa iniziativa che, a partire da questa giornata e dal cinema, può aprire importanti spunti di riflessione».

«Non è la prima volta che sono qui al Social – ha raccontato Ludovica Nasti – mi ha portato fortuna venire, è sempre un’emozione bellissima ritornare qua a Vico Equense che è un posto stupendo che ha delle vedute fantastiche e poi è un festival molto importante che vuole raccontare cose belle e che ospita persone magari che possono dare bei messaggi significativi e che possano dare un sorriso e poi ritorno da persone che conosco, sono fantastiche persone in questo che è la mia passione che mi piace più fare».



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli