12102018In evidenza:
Ad

UIL pensionati: “WISE: dal limite del welfare al welfare del limite” Venerdì, 12 ottobre 2018, alle ore 10:00, presso la sede della UIL Campania Piazzetta Immacolatella n.5 Varco Pisacane (Interno Porto)

In Campania il 16,8% dei pensionati riceve una pensione con un importo mensile al di sotto dei 500 euro; uno su due, invece, percepisce una pensione al di sotto dei 1000 euro. Sono più numerose nella nostra regione le famiglie con la presenza di anziani (3,5% rispetto alla media nazionale che non supera il 2.4%) ed è più elevato il rischio di povertà relativa.

Alta anche la percentuale dei pensionati che vivono da soli, con il 49,5 % rispetto ad una media nazionale del 45.7%, senza contare la loro condizione di salute (la Campania occupa il quarto posto per anziani con malattie multicroniche ed il secondo se si fa riferimento alle donne) alle quali non sempre si hanno risposte sanitarie e assistenziali adeguate.

Da questi dati rivelatori, tratti da uno studio promosso dalla UIL pensionati e dall’ADA (associazione per i diritti dei pensionati) parte il dibattito dal titolo “WISE: dal limite del welfare al welfare del limite”, organizzato proprio dal Sindacato, venerdì 12  ottobre,  alle ore 10:00,  presso la sede della UIL in Varco Pisacane (Interno Porto).

W.I.S.E. dall’inglese Saggio e acronimo delle parole Welfare, Innovazione, Sviluppo, Economia vuole essere uno spazio di riflessione su temi importanti, di confronto con esponenti del mondo accademico, della politica, dell’economia, delle istituzioni in un momento in cui la società sembra risucchiata dall’accelerazione del tempo, dalla crisi economica e dei valori, dall’assenza di un disegno politico che dia sostegno e speranza ai più deboli.



Un futuro senza Welfare, Innovazione, Sviluppo ed Economia non è immaginabile,  commenta Biagio Ciccone, segretario generale della UIL pensionati della Campania,    ma è necessario fermarsi per capire come migliorare il nostro mondo, quali strategie per costruire un futuro che sia a misura d’uomo, quali azioni mettere in campo per generare un cambiamento positivo, un’inversione di rotta, per  farlo dobbiamo ritornare ad essere saggi, ecco spiegata la scelta del nome dal duplice significato”.

Sarà Biagio Ciccone, segretario generale della UIL Pensionati della Campania ad aprire i lavori e  poi il dibattito vedrà gli interventi di Giovanni Sgambati, segretario generale della UIL Campania; di Diego Fusaro, Filosofo e scrittore, Eugenio Mazzarella, Docente di Filosofia Teoretica alla Università degli studi di Napoli, Federico II, Paola De Vivo, Docente Politiche territoriali alla Federico II, Pierpaolo Bombardieri, Segretario organizzativo della UIL nazionale, Romano Bellissima, Segretario nazionale della UIL Pensionati.

Il dibattito sarà moderato dalla giornalista del Corriere del Mezzogiorno, Simona Brandolini. 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento