27.1 C
Napoli
28 Giugno, 2022

Sorrento: al Montariello, attività motorie all’aria aperta per tutti i cittadini




La giunta municipale, nell’ultima seduta, ha confermato l’adesione del Comune di Sorrento al progetto “Sport nei parchi” finalizzato ad offrire alla comunità locale un’opportunità di attività sportiva che possa essere svolta liberamente e all’aria aperta, garantendo attrezzature permanenti e adatte ad utenti con diversi profili e obiettivi.

I giardini di viale Montariello sono stati individuati quale area destinata alla realizzazione del progetto, con l’installazione di attrezzature per il corpo libero e l’allenamento funzionale, con un circuito corpo libero large, per almeno 8 utilizzatori in contemporanea, e otto macchine, anche polivalenti, per l’allenamento isotonico e cardio, disponibili anche per diversamente abili e per i bambini.

Le attrezzature sportive, fornite ed installate da Sport e Salute, verranno dotate di un sistema integrato di QR code che permetterà all’utenza di avere accesso alla visione di video tutorial di utilizzo delle attrezzature stesse. Protagonisti saranno i “legend”, atleti che hanno fatto o stanno facendo la storia dello sport italiano, che svolgeranno in prima persona le attività dimostrative.

“La linea di intervento prevede che, per garantirne l’integrità nel tempo, le aree possano essere date in adozione ad associazioni locali, le quali potranno usufruire gratuitamente degli spazi e delle attrezzature, in alcune fasce orarie prestabilite, per svolgere attività con i propri associati” spiega l’assessore Valeria Paladino.

La manutenzione ordinaria degli spazi e delle attrezzature annesse sarà a carico dei soggetti assegnatari, che dovranno inoltre garantire lo svolgimento di sessioni di allenamento gratuite e aperte al pubblico, con il supporto dei loro tecnici, in alcune fasce orarie prestabilite durante il weekend.

“Si tratta di un importante progetto al quale abbiamo voluto subito aderire – conclude Paladino – che valorizza l’attività fisica all’aperto e che vede l’arredo urbano come strumento di riqualificazione delle aree a verde della città, ma anche di socialità”.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli