4.9 C
Napoli
30 Gennaio, 2023

Somma Vesuviana: moglie del sindaco assunta al Comune. La domanda di Bianco a Di Maio: “Perché tace su questo episodio?”




“Il Movimento Cinque Stelle ha portato avanti una battaglia di legalità e trasparenza che ha cambiato l’Italia: anche chi non condivide le idee dei pentastellati non può fare a meno di riconoscerlo. Come è possibile che a Somma Vesuviana siano dalla parte di un sindaco che assume la moglie al Comune, senza concorso, consentendole di accumulare contributi
previdenziali ed esperienza nella pubblica amministrazione a discapito di altri? Come è possibile che Luigi Di Maio, ministro del nostro Governo e fondatore dei Cinque Stelle, venga a Somma Vesuviana e accetti tutto questo? Di Maio è a conoscenza degli errori di Di Sarno?”.

A chiedersi tutto questo è Giuseppe Bianco, candidato sindaco a Somma Vesuviana sostenuto da sette liste: PD, Psi, Primavera Sommese, Onda Bianca – Alternativa Civica, Siamo Sommesi, Per Somma, lista Bianco.

Bianco ha più volte denunciato la circostanza per cui la moglie del sindaco attuale è stata assunta nello staff del primo cittadino senza un concorso e senza alcuna selezione, rinunciando allo stipendio ma maturando esperienza nella pubblica amministrazione e contributi previdenziali.

Ecco perché si rivolge ai Cinque Stelle e a Di Maio, chiedendo loro se sono a conoscenza del fatto.

“Se, come dice Di Sarno, nell’assunzione della moglie non ci sono state violazioni di legge, perché i due decreti di proroga dei contratti sono stati firmati dal vicesindaco dell’epoca e non da lui?”. Si chiede, infine, Bianco.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli