4.9 C
Napoli
30 Gennaio, 2023

Somma Vesuviana: l’affondo di Bianco: “Di Sarno assume la moglie nello staff. Inadeguato a governare la città”




“Salvatore Di Sarno detiene un enorme, vergognoso record: è l’unico sindaco italiano ad aver assunto la moglie nel suo staff – e quindi al Comune – senza una selezione e senza un concorso”. Giuseppe Bianco, candidato sindaco a Somma Vesuviana, sostenuto da sette liste (PD, Psi, Primavera Sommese, Per Somma, Onda Bianca – Alternativa Civica, Lista
Bianco) attacca il primo cittadino Salvatore Di Sarno e lo definisce “inadeguato ad amministrare una città come la nostra”.

Bianco, sui social e nei comizi, sta elencando una serie di circostanze in cui Di Sarno si è mostrato non adatto a svolgere il suo ruolo di amministratore: “La lista è lunga, ho voluto denunciare tutto anche a costo di apparire provocatorio, ma la verità è che Somma Vesuviana non può essere governata in questo modo, c’è bisogno di persone serie”, dice
il candidato sindaco.

Sulla questione della moglie, spiega: “Quando erano già sposati, ha provveduto a rinnovarle illegittimamente per ben due volte – basta leggere il decreto n. 6 del 18.02.2020 e il decreto n. 3 del 15.02.2021 – il contratto nello staff, togliendo ad un altro cittadino la
possibilità di accedere a quel posto: magari a un giovane, a una persona preparata che avrebbe potuto dare una grossa mano alla città. E poco conta la rinuncia dello stipendio, perché in questo modo la moglie ha maturato, a discapito di tanti giovani e cittadini sommesi, una significativa esperienza nella Pubblica Amministrazione che, qualora
partecipasse a qualche procedura concorsuale le darebbe un vantaggio che non avrebbe mai potuto avere senza la scelta del marito-sindaco di rinnovarle l’assunzione”.

“Rappresentare Somma Vesuviana non è una sceneggiata. Essere il sindaco di questa comunità impone a chi ha questo onore di dare l’esempio. Sempre”, conclude Giuseppe Bianco.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli