10162018In evidenza:

“Silenzio in aula” Inaugurata la prima aula corretta acusticamente. Solo sei in tutta la Campania

“Silenzio in aula”. Inaugurata a San Giorgio a Cremano la prima aula corretta acusticamente per garantire una perfetta diffusione della parola. L’ambiente si trova all’interno dell’Istituto Comprensivo Massaia ed è una sperimentazione concordata tra l’amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso Città dei Bambini e delle Bambine e Bimed che ha finanziato il progetto.

L’aula è  una delle uniche sei presenti in Campania. In tutta Italia sono pochissime le scuole in possesso di ambienti corretti acusticamente e rientra in un progetto più ampio che riguarda il tema dell’importanza dell’acustica nelle scuole, scaturito da una Convenzione  tra il Dipartimento di Ingegneria Industriale del’Università  degli Studi di Salerno e la Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo ( Bimed).



L’inaugurazione  è avvenuta alla presenza del Primo Cittadino, del vice sindaco Michele Carbone, del presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Giordano, del presidente Bimed Andrea Iovino e del Dirigente scolastico Vincenzo De Rosa, oltre agli studenti dell’istituto di via De Lauzieres.

Non si tratta di una semplice insonorizzazione ma di un sistema più complesso che protegge l’aula sia dai rumori esterni che da quelli interni, consentendo di mitigare le condizioni di stress dovute al riverbero del rumore di fondo. Condizioni che obbligano gli insegnanti ad “alzare la voce”, dal momento che spesso gli alunni non riescono a comprendere le loro parole. Studi svolti dal Prof. Alessandro Ruggiero, docente dell’Università di Salerno e responsabile del progetto, hanno dimostrato che la percezione sonora in un ambiente può anche pregiudicare l’intelligibilità della parola. Per questo motivo appare fondamentale  correggere acusticamente gli ambienti, soprattutto scolastici,  al fine di contribuire in modo positivo all’ incremento del suono diretto.

Ancora una volta dunque, nell’ambito delle politiche rivolte alla Scuola e all’attenzione che l’amministrazione rivolge ai bambini, San Giorgio a Cremano si pone tra i pionieri rispetto ad azioni volte a migliorare la qualità dell’apprendimento degli studenti.



“Non è solo questione di comfort – spiega il sindaco Giorgio Zinno – ma contribuiamo a creare le condizioni per la scuola ideale. Grazie ad un innovativo design acustico degli spazi e all’istallazione di speciali pannelli fonoassorbenti, verrà restituito il suo valore al primo vero strumento didattico: la voce. Il tutto a vantaggio della qualità dell’apprendimento e della capacità di ascolto di tutti gli studenti, compresi quelli con deficit uditivi. Grazie al presidente Bimed, che ha scelto San Giorgio a Cremano come città in cui investire in questa innovativa sperimentazione”.    

“La sinergia tra pubblico e privato ancora una volta ha dato i suoi frutti – aggiunge Michele Carbone, vice sindaco e assessore alla Scuola  – anche attraverso opportunità come questa offerta dalla Bimed, realizziamo progetti e sperimentazioni indirizzate ai nostri bambini e al mondo scolastico”.

“Il Laboratorio Città dei Bambini e delle Bambine di San Giorgio a Cremano dimostra l’attenzione costante che la città ha nei confronti dei più piccoli – conclude Giuseppe Giordano – Ai nostri bambini ci sforziamo di offrire, oltre alle opportunità di conoscenza,  una migliore qualità dello spazio che li accoglie”.  

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Invia Commento