29.9 C
Napoli
28 Giugno, 2022

Scuole, dalla Città Metropolitana via ai lavori di recupero dell’ex “Petriccione” di San Giovanni a Teduccio per 865mila euro




Dopo anni di incuria e di inutilizzo, prende il via il recupero della struttura che ospitava l’Istituto Scolastico “Petriccione” in corso San Giovanni a Teduccio a Napoli. È stato sottoscritto questa mattina, infatti, nella sede di piazza Matteotti, il contratto con cui la Città Metropolitana di Napoli affida alla ditta aggiudicataria dell’appalto i lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento del plesso scolastico per un importo di 865mila euro.

La struttura si compone di cinque edifici inseriti in un lotto posto tra il corso San Giovanni e il Museo ferroviario di Pietrarsa. All’interno vi è anche la Chiesa di Santa Maria del Soccorso con annesso convento dei Frati Agostiniani, risalente al XVI secolo.

Il complesso era di proprietà della “Regia scuola industriale di San Giovanni a Teduccio”, istituzione scolastica statale, ed è stato recentemente trasferito in proprietà – a titolo non oneroso – all’Ente di piazza Matteotti. Esso si articola in un corpo “storico”, edificato tra il 1924 e il 1928 – connesso a un corpo in parte originario ed in parte recente, detto “quadrato” – e tre corpi di fabbrica edificati nella seconda metà del secolo scorso destinati a ospitare la palestra, il teatro e l’officina.

La struttura risulta in stato di disuso, vandalizzata, con suppellettili distrutte, con molti elementi a rischio crollo (tettoie, pensiline, intonaci). Oggetto di furti ripetuti, con intrusioni possibili dal lato mare e dal corso San Giovanni.

I lavori consentiranno la localizzazione di un istituto scolastico per 17 aule normali, 8 speciali, uffici, archivi, blocchi servizi igienici e attrezzature a servizio, costituite almeno da una palestra coperta, una palestra scoperta ed una sala multifunzionale, utilizzabile come teatro – auditorium o laboratorio musicale e teatrale.

Gli interventi prevedono la ristrutturazione del corpo “storico” da destinare alle attività didattiche e laboratoriali, della palestra scoperta e di quella coperta, la manutenzione straordinaria delle aree esterne, dei camminamenti e degli ambienti a confine con l’edificio “quadrato”, da destinare a locali tecnici. Saranno sostituiti i solai degradati con altri in calcestruzzo e ottimizzati gli impianti termico, elettrico e antincendio.

Il plesso – ex sede dell’IPIA “Petriccione” – potrà essere destinato a ospitare, per ragioni di vicinanza territoriale e di valorizzazione dei beni di proprietà dell’Ente, la succursale dell’IPIA “Levi-Enriques” di Portici, attualmente ubicata in un plesso in locazione in via Vittorio Emanuele, consentendo di programmare la riduzione di un fitto passivo ed allo stesso tempo consentire l’avvio di un programma di riqualificazione del complesso di corso San Giovanni.

Il tempo utile per ultimare tutti i lavori compresi nell’appalto è fissato in 15 mesi.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli