23.9 C
Napoli
17 Settembre, 2021

Scippo bonus 2021 per il sociale, Rossella Solombrino (M24-ET): “Se sei al Sud sei disabile due volte”. Tutti gli altri candidati Sindaci tacciono




Tra i candidati Sindaci al Comune di Napoli, soltanto Rossella Solombrino del Movimento 24 Agosto per l’Equità Territoriale (M24A-ET) ha fatto suoi sia i contenuti dell’articolo di Marco Esposito sull’assegnazione al Sud di un ben misero 18% del bonus 2021 per il sociale, sia la conseguente denuncia di Toni Nocchetti, presidente dell’associazione “Tutti a scuola”.

Sul Mattino di oggi (25 luglio 2021, n.d.r.) – ha scritto la Solombrino sul suo profilo facebook ufficialeè emblematica la dichiarazione di Toni Nocchetti, presidente di un’associazione che si occupa di disabilità’: ‘Siamo di fronte a una discriminazione in base alla residenza ai danni dei soggetti fragili’”.

Tale dichiarazione – ha proseguito la giovane candidata del M24A-ET – fa riferimento all’inchiesta sui divari territoriali per il potenziamento dei servizi sociali, presente sul Mattino di oggi di Marco Esposito, secondo la quale il governo dei ‘migliori’ stabilisce il potenziamento dei servizi sociali solo lì dove sono presenti i servizi minimi, ecco come a Giugliano dovranno bastare 3 assistenti sociali e a Sassuolo (stessi abitanti) invece passeranno da 25 a 31”.

Il M24A-ET – ha rimarcato – da sempre denuncia tale metodologie di legiferazione che hanno sempre e solo lo stesso obiettivo : dare meno al sud. La legge infatti potrebbe tranquillamente chiamarsi ‘se sei al Sud sei disabile due volte’”.

Questo è il motivo – ha concluso la Solombrino – per cui i soliti partiti noti, quelli che approvano questo tipo di leggi di Bilancio, PNRR volti a derubarci, che continuano a penalizzarci con i tecnicismi più fantasiosi, non possono apportare valore alla città, anche attraverso il migliore dei rappresentanti. Napoli e il Sud hanno bisogno di verità e di reale motivazione per risolvere i loro problemi”.

      




Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli