28.3 C
Napoli
16 Agosto, 2022

Scampia: oltre mille tifosi ricordano Ciro Esposito




Oltre mille ultras partenopei hanno ricordato a Scampia Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ucciso nel 2014 a Roma, in occasione della finale di Coppa Italia, che si disputò tra la squadra di calcio dei partenopei e la Fiorentina.

A promuovere l’iniziativa pubblica è stata l’associazione “Ciro Vive” con i familiari del giovane tifoso napoletano ( la mamma Antonella Leardi, il fratello Pasquale, il papà) e gli amici di gradinata di Ciro.

Il giovane napoletano, all’epoca appena 27enne, sabato 3 maggio 2014 intervenne per difendere un bus di tifosi del Napoli che erano stati aggrediti e fu raggiunto da alcuni colpi di pistola esplosi dall”ultrà romanista Daniele De Santis.

Dopo circa due mesi di agonia Esposito morì il 25 giugno. E per questo motivo, da otto anni a questa parte, ogni 25 giugno gli ultras napoletani si ritrovano organizzando una torciata dedicata a Ciro Esposito.

A Scampia sabato sera erano presenti anche alcuni ultras dell’Ancona, la cui curva è da anni gemellata con la tifoseria partenopea.

In piazza naturalmente anche tutti i gruppi del tifo organizzato sia della Curva B sia della Curva A dello stadio “Maradona”, con il gruppo ‘Area Nord’ (proprio quello di Ciro Esposito) in prima linea.

 

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli