21.7 C
Napoli
20 Giugno, 2021

San Giorgio a Cremano, una consulta cittadina per le Ville vesuviane



A San Giorgio a Cremano una consulta comunale sulle Ville vesuviane: è l’ultima proposta trasmessa stamane al Sindaco, all’Assessore alla Cultura e al Presidente del Consiglio comunale da parte del collettivo FreeCremano.
L’idea, in buon sostanza, consisterebbe nella istituzione di un tavolo permanente aperto a tutti gli attori del territorio interessati alla valorizzazione delle Ville del Miglio d’Oro, per lo più di proprietà privata, ubicate nella Città.
L’ iniziativa si pone l’obiettivo di sviluppare delle sinergie tra associazioni del territorio, istituzioni e privati proprietari per consentire una migliore fruizione da parte dei visitatori del patrimonio storico e architettonico formato circa 30 Ville vesuviane ufficialmente censite.
“Con la conclusione della nostra iniziativa di successo lanciata a Maggio sulle visite gratuite alle Ville vesuviane presenti sul nostro territorio ci siamo resi conto che gran parte di esse, di proprietà privata, versano in condizioni a dir poco indecorose”: è l’allarme lanciato da Danilo Cascone, referente di FreeCremano.
“Su queste premesse – dichiara l’ex Consigliere comunale – è nata l’esigenza di promuovere l’idea di una consulta comunale per riunire attorno a un tavolo tutti coloro che hanno a cuore la nostra storia, la nostra cultura con l’intento di valorizzare un patrimonio di inestimabile valore, fino ad oggi molto sottovalutato e poco conosciuto. Parliamo di Ville per lo più del ‘700 e dell’800, abitate da privati, con ingressi maestosi di particolare pregio storico, artistico e architettonico che oggi sono per lo più negate alle visite e che, talvolta, versano in pessime condizioni. Consentire l’accesso disciplinato a questi cortili e giardini storici all’interno di queste Ville antiche, migliorandone il loro decoro, costituirebbe un valido elemento di attrattività coniugando storia, cultura ma anche tradizioni culinarie. Senza considerare che a beneficiarne sarebbe l’economia locale innescando meccanismi virtuosi dal basso. Di tutto questo credo che una Amministrazione locale debba occuparsi. Noi di FreeCremano siamo disponibili a fornire un valido contributo qualora ci venga richiesto”



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli