10.3 C
Napoli
3 Dicembre, 2021

San Giorgio a Cremano: partita la Staffetta sui Diritti dell’Unicef. Mondo della scuola e istituzioni in un tour che coinvolgerà 23 comuni di tutta la Campania.




E’ partita  da San Giorgio a Cremano la Staffetta su Diritti “Luigi Bellocchio”, organizzata dal Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine e dall’Unicef.

La prima tappa del tour ha visto la partecipazione di tutti gli istituti comprensivi del territorio e dell’Istituto superiore Rocco Scotellaro.  Nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, con centinaia di studenti e alla presenza dei dirigenti scolastici che si sono simbolicamente scambiati il testimone dei diritti, il Sindaco Giorgio Zinno ha attraversato la città per arrivare in via Cappiello. Qui, insieme al portavoce nazionale Unicef, Andrea Iacomini; alla presidente Regionale Unicef, Emilia Narciso; al Presidente del Consiglio comunale Michele Carbone; all’assessore alla Scuola Giuseppe Giordano e ad altri rappresentanti della giunta, sono stati accolti sindaci e delegati di altri 22 comuni delle 5 province campane, che si uniranno progressivamente alla Staffetta fino alla tappa finale, a Napoli, il 20 novembre, che coincide con l’anniversario Della Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Ad aprire il tour, i comuni di: Aversa – rappresentato dal Sindaco Alfonso Golia; Sant’Antonio Abate – rappresentato dal Sindaco Ilaria Abbagnale; San Paolo Belsito – rappresentato dal Sindaco Raffaele Barone;

Casamarciano – rappresentato dal Sindaco Carmela De Stefano; Acerra: rappresentato dal presidente del Cons. Comunale Andrea Piatto; S.Anastasia: rappresentato dal vicesindaco Mario Trimarco; San Giovanni a Teduccio (6°Municipalità) – rappresentata dal vicepresidente Gianluca Maglione; Cercola – rappresentato dall’assessore Grazia Esposito; Ischia – rappresentato dal vicesindaco Luigi Di Vaia; Frattamaggiore –  rappresentato dall’assessore Carmela Vitale; Gricignano d’Aversa –  rappresentato dall’assessore Andrea Barbato; Avellino – rappresentato dall’assessore Emma Buondonno; Quarto – rappresentato dal delegato Unicef Antonella Notturno; Pozzuoli – rappresentato da Annamaria Artiaco; Cardito – rappresentato da Anna Mastellone; Liveri – rappresentato da Maria Nappi.

Una folta partecipazione delle Istituzioni per rimarcare la volontà comune di lavorare tutti insieme per la tutela dei diritti dei più giovani.

Nell’ambito del “basolato dei diritti”, titolo dato  alla Staffetta di quest’anno, sono state anche poste simbolicamente le prime mattonelle personalizzate, realizzate dalle scuole della città che andranno poi a comporre il grande mosaico dei diritti, con quelle delle altre città.  La prossima tappa sarà venerdì 8 ottobre a San Giovanni a Teduccio. A prendere il testimone infatti è stata la dirigente scolastica dell”istituto Don Milani, Adele Pirone.

“Tornare in presenza a riempire le strade della nostra città – ha detto il Sindaco Giorgio Zinno –  e vedere tanta partecipazione da parte del mondo della scuola e delle istituzioni, è la testimonianza di come i diritti dei bambini siano un tema trasversale. Essi – ha continuato –  rappresentano il nostro presente e il nostro futuro. Abbiamo il dovere di educarli per creare adulti consapevoli. Ripartiamo da qui, rendendoli parte integrante di percorsi di civiltà, accoglienza e pace”.  



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli