27.3 C
Napoli
2 Luglio, 2022

San Giorgio a Cremano: firmato il “Patto educativo di Comunità ” tra Comune, Città della Scienza, Bimed, Asl Na 3 Sud, scuole, Centro Antiviolenza, Ass. Genovesi, Forum delle Associazioni e Agripark per preparare i bambini alle sfide future che li aspettano




Firmato a San Giorgio a Cremano il primo “Patto Educativo di Comunità” tra il Comune di San Giorgio a Cremano e soggetti appartenenti alla comunità scientifica, al terzo settore e alle scuole.

La cerimonia di ratifica del Patto è avvenuta tra il Sindaco, le istituzioni FONDAZIONE IDIS – Città della Scienza, (Istituto per la diffusione e la valorizzazione della cultura scientifica) rappresentata dal Presidente Prof. Riccardo Villari, BIMED (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo), rappresentata dal Presidente Dott. Andrea Iovino; l’A.S.L. NAPOLI 3 SUD rappresentata dal Direttore Generale Ing. Gennaro Sosto; il Forum delle Associazioni no-profit della Città di San Giorgio a Cremano rappresentato dal Presidente Roberto Dentice; i dirigenti delle seguenti istituzioni scolastiche: Istituto Istruzione Superore “Rocco Scotellaro”, rappresentato dalla Dirigente  Marina Petrucci; l’Istituto Tecnico Industriale “Enrico Medi“, rappresentato dalla Dirigente  Annunziata Muto; il Liceo Statale “Carlo Urbani” rappresentato dalla Dirigente Maria Rosaria De Luca; l’Istituto Comprensivo Statale “Massimo Troisi”, rappresentato dalla Dirigente Antonietta Maiello; l’Istituto Comprensivo Statale “2° – Massaia”, rappresentato dal Dirigente Vincenzo De Rosa; l’Istituto Comprensivo Statale “Don Milani Dorso”, rappresentato dalla Dirigente  Annunziata Di Rosa; l’Istituto Comprensivo Statale “4° – Stanziale”, rappresentato dalla Dirigente  Patrizia Ferrione; l’Istituto Comprensivo Statale “Eduardo De Filippo” di San Giorgio a Cremano, rappresentato dalla DIrigente Laura Colantonio; Istituto Paritario “Regina dei Gigli”, rappresentato dalla Superiora Generale Suor Mercedes; l’Istituto Paritario “Regina Mundi” rappresentato dalla Dott.ssa Maria Furini; l’Associazione Culturale Centro “Antonio Genovesi“, rappresentata dal Presidente Antonio La Pastina, la Fattoria didattica e city Farm “AGRIPARK” costituita dal rappresentante legale Carmela Marano ed il Centro Antiviolenza “Maria” San Giorgio a Cremano, rappresentato dalla coordinatrice Dott.ssa Manuela Barba

Presenti anche il Presidente del Consiglio comunale, Michele Carbone, gli assessori Giuseppe Giordano e Carlo Sarno. Obiettivo, è creare una rete educativa solidale, basata sulle singole competenze e specificità dei partners coinvolti, con il coordinamento del Laboratorio Regionale Città dei Bambini e delle Bambine.  Ogni soggetto potrà infatti offrire il proprio know how, offrendo alla ampia platea scolastica della città, opportunità ulteriori di crescita, educazione, apprendimento. Il tutto, individuando come priorità l’ascolto dei bisogni di chi vive situazioni di maggiore fragilità.

Tra gli elementi che sono emersi durante la mattinata di confronto che ha corredato la firma del Patto, vi è certamente quello della “autenticità” del percorso formativo che da decenni la città  di San Giorgio a Cremano sta  portando avanti attraverso il Laboratorio Città dei Bambini. Un percorso educativo e formativo basato sulla cooperazione e sulla co-progettazione partecipata. E proprio questo modello, definito “illuminato”  dai partners presenti e dai dirigenti scolastici è la base su cui il Sindaco Zinno ha dichiarato di continuare a costruire realtà sempre più plasmate sulle esigenze dei primi interlocutori, ovvero i bambini e gli adolescenti.

“A loro abbiamo il dovere di trasmettere valori di democrazia, integrazione e rispetto – ha detto il Primo Cittadino – e trasferire l’importanza della cultura per sentirsi parte attiva di una comunità sempre più globalizzata e fortemente influenzata dai mutamenti dovuti alla pandemia. Insieme: comune, scuola, comunità scientifica, terzo settore, possiamo attivare gli anticorpi educativi e culturali per superare le sfide future che ci attendono”.   

“Il Museo interattivo di Città della Scienza è nato come strumento di educazione e diffusione della cultura scientifica – ha dichiarato Riccardo Villari, Presidente Città della Scienza –  un luogo di sperimentazione e apprendimento oltre che di dialogo costruttivo su temi didattici, sociali e tecnologici in cui il gioco ha sempre avuto un ruolo centrale. Abbiamo accettato con entusiasmo l’invito del Sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, a partecipare a questo progetto di rete educativa solidale.  Promuovere percorsi educativi, ludici e formativi per le nuove generazioni fa da sempre parte della nostra missione”.

“Insieme possiamo fare molto per il futuro dei nostri ragazzi – ha aggiunto Michele CarboneAttraverso la Città dei Bambini e delle Bambine abbiamo messo in campo da molto tempo percorsi virtuosi che oggi diventano ancora più articolati e completi grazie al sostegno dei prestigiosi partners che hanno aderito al Patto educativo di comunità. Contiamo di  coinvolgere progressivamente ulteriori attori per rendere sempre più inclusiva e operativa la nostra comunità educante”.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli