19.6 C
Napoli
4 Ottobre, 2022

San Gennaro Vesuviano : il maestro Saverio Pisani, da San Gregorio a San Gennaro con l’arte presepiali tra le mani.




Saverio Pisani, classe 1946, scugnizziello verace, cresciuto tra le botteghe dei vasci in Vico Purgatorio ad Arco  tra pastori e presepi, successivamente operaio sirti e una volta in pensione riprende quella che è l arte nobile del presepe.

Nella sua casa di San Gennaro Vesuviano porta con sé l’arte che unicamente chi di San Gregorio Armeno sa conservare e tramandare…

… Tra la macchina da cucito della Signora Lucia, l’odore del caffè, la cucciolotta Pinki che di tanto in tanto ruba qualche pastore e qualche vecchio telefono di un tempo esposto il protagonista è lui:

O’ presepio napoletano.

Maestoso, minuzioso, ricco e curato in ogni minimo particolare un presepe che anno dopo anno diventa sempre più grande.. La fedele arte Napoletana in tutto il suo splendore.

Il maestro Pisani, nella sua schiettezza tipica, nella sua umiltà e genuinità racconta che quel presepe tanto bello e grande nasce da una “cimminera”(la bocca del caminetto ormai in disuso) in cui nel periodo natalizio decise di abbellire usandolo come spazio per il presepe.

L ‘anno successivo decise, con la signora Luisa, di ampliarlo posizionandolo in un angolo della stanza attigua… Di lì anno dopo anno viene sempre più ingrandito e arricchito.

Il maestro dedica al presepe ogni spazio libero che ha durante l’ anno, qualsiasi oggetto gli capiti sotto mano diventa fonte di spunto per creare nuovi scenari:

Una corteccia trovata nei boschi durante una passeggiata, un suppellettile ormai abbandonato, un quadro, una vecchia lampada, diventano tutti oggetti utili alla sua arte.

Pastori magnifici, di cui ogni serie ha una sua storia, un suo particolare ricordo..

Ci si perde con lo sguardo nello scrutare ogni piccola bottega, nell ‘osservare il dettaglio.

Un esperienza unica di un arte, per i partenopei, quasi sacra :

Il maestro Pisani infatti ha creato delle opere presenti in varie Chiese e Santuari, come in quello devoto alla Madonna Dell’ Arco e al Convento Francescano di San Gennaro Vesuviano.

Una passione, un’arte con cui ne parla con una tale dolcezza mista a nostalgia che lo tiene fieramente ancorato alle sue origini scugnizze.

Ma Pisani non tiene la sua arte tutta per sé :

Come lui stesso racconta, capita oltre a che gli vengano commissionati dei presepi, anche che amici e parenti portino i loro presepi da lui per un restailing…

“spesso quando vengono a ritirare mi dicono:ma questo è nuovo, non è quello mio!

È invece no, con arte e sapienza si riesce a far rinascere un presepe  in tutto il suo splendore”

 

Come da qualche anno a questa parte, alcune delle opere del maestro si possono ammirare esposte  nella piazza di San Gennaro, quest’anno domenica 22 dicembre in mattinata.

Una vera ricchezza per i San Gennaresi avere tra i concittadini un maestro di cotanta bravura…

Un maestro oltre che eccelso pronto nel dare consigli e dritte affinché un arte tanto preziosa non vada mai dimenticata.

(Ol. Vi)

 

 

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli