21.8 C
Napoli
29 Settembre, 2022

Rete Il Sud Conta: “A salute è a primma cosa. Ma senza sorde nun se cantano messe. Stop affitti, tasse e utenze”




Come da tempo hanno denunciato nei loro rapporti annuali la Svimez e l’Eurispes, nel corso degli ultimi venti anni il Mezzogiorno è stato depredato di ben 1.020 miliardi di euro di spesa pubblica complessiva. In questo modo, molti dei diritti civili e sociali dei suoi 21 milioni di abitanti sono stati azzerati o fortemente limitati.

Basti pensare che nella regione che gli antichi romani definirono come Campania felix per 5,8 milioni di abitanti ci sono soltanto 42 mila operatori sanitari, mentre per i 4,4 milioni di abitanti dell’Emilia-Romagna ce ne sono 57 mila. E mentre in nome dell’uguaglianza tra “fratelli” e “fratellastri” d’Italia la Repubblica unitaria, tramite le Regioni, spende per tutelare il diritto alla salute di ogni cittadino campano 1.593 euro per ogni cittadino lombardo ne spende 2.532. Inoltre, secondo l’Eurostat, il 53,6% della popolazione campana è a rischio povertà ed esclusione sociale: la prima in Europa, la seconda regione a rischio è la Sicilia.

È in questo contesto di sistematici e reiterati scippi di Stato, di frammentazione sociale, di povertà sempre più diffusa e di fragilità economica che ieri sera si sono tenute le prime manifestazioni di piazza contro le nuove restrizioni  anti-Covid introdotte dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Mentre i media nazionali incidono sulla criminalizzazione del disagio sociale sempre più diffuso, focalizzando l’attenzione sugli scontri di Santa Lucia, noi, invece, preferiamo mettere in primo piano le piazze civili di Napoli, che, sempre ieri sera, Piazzetta Orientale e Largo Banchi Nuovi, hanno richiesto a gran voce aiuti economici diretti e indiretti per salvaguardare allo stesso tempo sia il diritto alla salute che il diritto al lavoro, alla casa e ad una vita dignitosa.

Lanciato dalla Rete Il Sud Conta, lo slogan che ha ben sintetizzato gli umori e le richieste provenienti da migliaia di partecipanti è stato il seguente: “A salute è a primma cosa. Ma senza sorde nun se cantano messe. Stop affitti, tasse e utenze”.

Di seguito il link al video sulla manifestazione di ieri girato degli attivisti della Rete Il Sud Conta:

https://www.facebook.com/IlSudConta/videos/383617322776725

 



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli