26.3 C
Napoli
30 Luglio, 2021

Recovery Sud: “Petizione all’UE. Si usino le risorse del Recovery Fund per eliminare il divario Nord-Sud”



La Rete dei 500 Sindaci per il Recovery Sud porta la sua battaglia per un’equa distribuzione territoriale a livello nazionale delle risorse del Next Generation EU nel cuore delle istituzioni europee.

A darne notizia la pagina facebook della stessa Rete, sulla quale si annuncia che “Ieri (17 giugno 2021, N.d.A.) è stata approvata la procedura d’urgenza della nostra Petizione al Parlamento europeo per una più equa distribuzione in Italia dei finanziamenti del Recovery Fund”.

Il 14 o il 15 luglio, – prosegue il post ufficiale della Rete – nel corso della prossima riunione pubblica della Commissione Petizioni, il documento da noi presentato verrà illustrato e discusso con la Commissione e con i Parlamentari”.

Oggi (18 giugno 2021, N.d.A.) – si precisa – parte la raccolta firme ad Acquaviva delle Fonti, nel corso di un incontro al quale parteciperanno l’europarlamentare dei Verdi-Ale Piernicola Pedicini, il deputato Pd Ubaldo Pagano, il vicesindaco metropolitano di Bari Michele Abbaticchio, il responsabile economico del M24A-ET Pasquale Cataneo, e il sindaco di Acquaviva Davide Carlucci. Presenteranno l’incontro Sergio Fasano (M24-ET, circolo Gioia del Colle) e Pina Losacco (Italia in Comune Acquaviva)”.

Il Pnrr – conclude il post della Rete – deve servire a ristabilire la coesione nazionale, come ha già riconosciuto la stessa Ursula von der Leyen, e a eliminare (non ridurre) il divario Nord-Sud, come chiediamo noi da mesi. Facciamo arrivare a Bruxelles migliaia di firme per dire che il Mezzogiorno questa volta non si farà fregare”.



Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli