30.6 C
Napoli
16 Agosto, 2022

Pollena Trocchia: dopo la riqualificazione riapre la struttura di via Mazzini, subito il progetto ITIA




È fissata per martedì 15 febbraio, a partire dalle ore 19:00, l’inaugurazione del centro polifunzionale di via Mazzini dopo i lavori di riqualificazione che hanno riguardato l’area interna ed esterna dell’immobile di proprietà comunale.

Contestualmente, sarà presentato anche il progetto ITIA, Intese Territoriali di Inclusione Attiva, che sarà avviato presso la struttura territoriale già sede del Centro diurno per disabili e del Centro per le famiglie.

L’inaugurazione di domenica arriva a seguito di un lavoro di squadra, che ha visto coinvolti tutti gli assessori della giunta comunale di Pollena Trocchia, ciascuno per le proprie competenze. In particolare, con gli interventi realizzati nel corso degli ultimi mesi, finanziati grazie al contributo per la realizzazione di infrastrutture sociali ottenuti dall’Ente ai sensi del DPCM del 17 luglio 2020, sono state migliorate fruibilità e sicurezza di una struttura che l’intera amministrazione comunale ha a cuore.

«Siamo lieti per questa inaugurazione perché si riapre alla comunità cittadina un edificio comunale debitamente ristrutturato che nel corso del tempo è stato destinato a una funzione importantissima, quella di accogliere, formare, assistere e offrire occasioni di incontro a diversamente abili, vittime di violenza di genere, minori a rischio e famiglie tutte. Proprio a queste ultime, grazie al progetto ITIA, saranno ora offerti nuovi importanti servizi: prima accoglienza, motivazione e socializzazione per i minori; consulenza e terapia sia per singoli utenti che per i nuclei familiari nel loro complesso; mediazione familiare e attività di sostegno scolastico ed extrascolastico» hanno spiegato a una voce l’assessore ai servizi alla persona Carmen Filosa e il sindaco di Pollena Trocchia Carlo Esposito.

Questi ultimi, insieme al presidente della cooperativa che gestirà il servizio, Roberto Barbato, domenica pomeriggio illustreranno lo stesso nello specifico subito dopo il taglio del nastro e la benedizione della struttura da parte del sacerdote don Sabatino Perna.

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli