28.3 C
Napoli
16 Agosto, 2022

Pollena Trocchia: “Ciao Gaetano” il primo festival organizzato in onore a Donizetti




Musica, enogastronomia, turismo esperienziale, rigenerazione culturale e urbana dei luoghi, storia locale e inclusione sociale: è tutto questo “Ciao Gaetano” il primo festival organizzato dall’Amministrazione Comunale di Pollena Trocchia retta dall’architetto Carlo Esposito che dalla figura di Gaetano Donizetti si propone di rilanciare il territorio vesuviano.

Il festival finanziato da Città Metropolitana di Napoli ha il patrocinio del Festival Donizetti Opera della Città di Bergamo e del Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli e la collaborazione dell’Istituto Alberghiero “Ugo Tognazzi”, dell’Istituto Comprensivo Gaetano Donizetti, delle Suore della Visitazione, delle Suore Compassioniste e dell’associazione di promozione Sociale VesuvioHub.

La direzione artistica del Festival è stata affidata a Gennaro Nigro, da anni impegnato sul territorio per il rilancio della cultura musicale classica ed è stato possibile realizzarlo grazie all’impegno costante di Giovanni Canfora, commercialista e consigliere comunale di Pollena Trocchia che assieme al sindaco e all’assessore alla scuola Carmen Filosa hanno da subito creduto nell’iniziativa come leva importante per il rilancio della cultura e del turismo enogastronomico locale.

Ad esibirsi nelle splendide location storiche di Pollena Trocchia (Villa dei Marchesi Cappelli, il Castello Santa Caterina, la Villa Ruoppolo Caracciolo, l’Area Archeologica sita al Parco Europa e Piazza Amodio dove all’epoca di Donizetti risiedeva il primo ministro Sant’Angelo) artisti di fama internazionale che dal 3 aprile al 12 giugno 2022 trasformeranno Pollena Trocchia la capitale della musica classica vesuviana. Forte è stato nel tempo il rapporto tra il compositore della Lucia di Lammermoor che proprio a Pollena Trocchia trascorreva parte della sua vita durante la permanenza napoletana prima di trasferirsi a Parigi e poi nuovamente nella sua città natale Bergamo.

Prezioso il contributo storiografico di Mario Di Sapio, medico e appassionato di storia locale che a Gaetano Donizetti ha dedicato un interessante pamphlet dal titolo L’Affaire Donizetti. Intrighi musicali all’ombra del Vesuvio, edito dalla Martin Eden Edizioni.

CALENDARIO EVENTI

3 Aprile Donizetti, amore e morte – spettacolo scritto e diretto dal maestro Antonio Mocciola (ore 19:00 presso il salone nobile della Villa dei Marchesi Cappelli)

29 Aprile Presentazione raccolta di schi su Donizetti e Donizettiamo” concerto per archi del quartetto Mitja (ore 19:00 presso lo Chateau de Charme Castello Santa Caterina)

7 Maggio Arie e musiche di Donizetti – quartetto per voci e pianoforte diretto dal maestro Luigi Strazzullo (ore 19:00 presso i Giardini di Villa Ruoppolo Caracciolo)

14 Maggio Ensamble “Gli Anelli di Saturno” diretto dal Maestro Luigi Di nardo (ore 19:00 presso l’Area Archeologica del Parco Europa)

29 Maggio Gaetano Donizetti, Napoli e la canzone napoletana – Concerto per voce e pianoforte di Nadia Testa con un intervento di Gabriele Ottaiano (ore 19:00 presso il Salone nobile di Villa dei Marchesi Cappelli)

12 giugno Chiusura del festival col Premiato Gran Concerto Bandistico “Schipa- d’Ascoli” Città di Lecce diretto dal maestro Paolo Addesso (ore 19:00 presso Piazza Amodio).

CONVEGNO

Sapori ed eccellenze vulcaniche (19 maggio Istituto Alberghiero – Parco Europa)

La terra, la passione e la rivoluzione. Convegno e degustazione a cura dell’Istituto Alberghiero di Pollena Trocchia Ugo Tognazzi con la partecipazione di Enzo D’Alessandro ( Nocillo ‘e Curti), Nicola campanile (azienda vitivinicola MonteSommaVesuvio), Nancy Sannino (Pasticceria Celestina), Ciro Fiola (Presidente della Camera di Commercio di Napoli. Modera il giornalista Carmine De Cicco.

I LUOGHI DI DONIZETTI

Visita guidata a cura degli studenti di terza media dell’istituto Donizetti (con la collaborazione delle guide turistiche della Regione Campania) Roberta Paparo e Raffaele Romano

 

Potrebbe interessarti anche

Ultimi Articoli